L'avviso

Ferrotramviaria: «Stop ai treni ogni giorno dalle 11.27»

Dal 24 al 30 marzo ogni giorno a partire dal treno delle 11.27 la circolazione ferroviaria è interrotta e garantita con autobus sostitutivi

Cronaca
Corato giovedì 26 marzo 2020
di La Redazione
Treno in stazione
Treno in stazione © CoratoLive.it

Dal 24 marzo al 30 marzo, ogni giorno a partire dal treno ET 91018 delle ore 11.27 e fino a fine servizio, l’intera circolazione ferroviaria sarà interrotta e garantita mediante gli autobus sostitutivi.

Nella fermata Europa i bus sostitutivi partiranno presso la rotonda alla fine di Viale Europa. Nella stazione di Aeroporto i bus sostitutivi partiranno presso il terminal degli arrivi all’interno dell’aeroporto. Nelle altre stazioni/fermate i bus sostitutivi partiranno fronte stazione

Domenica 29 marzo per l’intera giornata il servizio sarà svolto solo con gli autobus sostitutivi.

«Si invitano i viaggiatori - ricorda l'azienda - in virtù della chiusura delle stazioni e delle fermate nella suddetta fascia oraria ad acquistare preventivamente i titoli di viaggio utilizzando i canali di vendita aziendali web e app».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Annamaria F ha scritto il 26 marzo 2020 alle 14:09 :

    Altro elemento da tenere bene presente: Ferrotramviaria ha fatto oggi questo comunicato, 26 marzo, per una situazione già partita martedì 24 (ho controllato il loro sito e la notizia porta in effetti la data di oggi). E' mai possibile informare così l'utenza, a distanza di giorni dalla disattivazione dei treni? Rispondi a Annamaria F

  • Annamaria F ha scritto il 26 marzo 2020 alle 14:06 :

    ...garantito il servizio, ma come si riescono a garantire le norme di sicurezza, di distanza minima tra i passeggeri? E' chiaro che il viaggio sugli autobus rispetto ai treni non garantisce lo stesso distanziamento. Sono ormai settimane che la FNB sta progressivamente riducendo non solo il servizio, ma anche le precauzioni minime per i passeggeri. Chiedo alla redazione, come è possibile fare il modo che i viaggiatori vedano rispettati questi minimi requisiti? Tra l'altro i miei conoscenti che ancora viaggiano mi informano che i treni in questo momento sono utilizzati proprio da personale sanitario, quindi necessari. Oltre ad informare, bisognerebbe forse fare un passo in più e denunciare una situazione abbastanza grave a chi di competenza. Rispondi a Annamaria F