La storia si ripete

Passeggia su via Roma: 70enne colpito da una lattina e picchiato da baby gang

Il fattaccio si è verificato intorno alle 19

Cronaca
Corato lunedì 20 gennaio 2020
di La Redazione
Forze dell'ordine in azione
Forze dell'ordine in azione © n.c.

La storia si ripete. Dopo tre giorni dall'ultimo episodio, un'altra aggressione in pieno centro ferisce la città.

Stavolta il fattaccio si è verificato su via Roma. È lì che, intorno alle 19, un uomo di circa 70 anni è stato picchiato da un gruppo di giovani che stazionavano nei pressi del distributore di bevande che si trova sulla strada.

Secondo quanto ricostruito, la vittima stava semplicemente passeggiando. Poco dopo aver superato il distributore automatico, senza motivo, è stato improvvisamente colpito alla nuca da una lattina mezza piena. Un gesto gratuito al quale l'uomo ha istintivamente reagito redarguendo i ragazzi. Questi - quattro o cinque - per tutta risposta hanno accerchiato la vittima e l'hanno colpita con calci e pugni.

A metterli in fuga solo l'intervento di alcuni passanti. Sul posto sono giunti polizia, carabinieri e polizia locale per fare luce sull'ennesimo caso di violenza gratuita in città.

Solo venerdì scorso un'anziana era stata aggredita direttamente in casa, mentre la settimana scorsa vittima della furia di un gruppo di ragazzini era stato un giovane di 25 anni in piazza Sedile.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco Piccarreta ha scritto il 03 febbraio 2020 alle 20:06 :

    E le telecamere del distributore automatico non hanno ripreso niente? Rispondi a Franco Piccarreta

  • Pier Luigi ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 16:51 :

    Da quasi un anno la città è senza guida e totalmente allo sbando, ma che volete? Piuttosto ricordatevelo alle elezioni di Maggio! Rispondi a Pier Luigi

  • Aldo De Palma ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 09:24 :

    per me una coppia di poliziotti o carabinieri (in borghese e di sesso diverso) che magari fingano di essere fidanzatini timidi,arriverebbero velocemente alla identificazione del gruppo. Rispondi a Aldo De Palma

    Federico De Sario ha scritto il 22 gennaio 2020 alle 22:50 :

    In realtà il distributore di via Roma è pieno di telecamere. Non ci credo che non sanno ancora chi sono. Rispondi a Federico De Sario

  • Tina Quatela ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 09:02 :

    Ci vuole tanto per acciuffarli? Corato non è una metropoli. Le forze dell'ordine dove sono? Rispondi a Tina Quatela

  • fc ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 08:21 :

    Prima di fare qualsiasi commento, ragionate e riflettete sulla evidente mancanza di controllo da parte di tutte le forze dell'ordine nel nostro territorio. Questa è già diventata una grande #cittamorta e #anarchica. Ognuno fa quello che vuole. Rispondi a fc

    SUMMO ROCCO ANTONIO ha scritto il 15 febbraio 2020 alle 22:15 :

    Vi invito a visitare l'Africa e le popolazioni africane delle capitali e delle popolazioni aborigene le più povere della terra. Comprate una zappa sul posto previo autorizzazione ministeriale. Scoprite un'immensa ricchezza nel sottosuolo di gran lunga superiore agli Emirati, agli USA e Canada messi assieme. La ricchezza del sottosuolo è depredata tutti i Santi giorni dai Paesi più industrializzati del mondo che si spartiscono la loro ricchezza di inestimabile valore senza fine tra questi anche l'Italia, che devono fare quei popoli lasciare il loro paese e affrontare la morte tali e quali come la grande transumanza degli gnu attraversando i grandi laghi infestati dai coccodrilli. L'Art. 11 della Costituzione della Repubblica italiana sancisce: l'Italia ripudia la guerra. Vende le armi Rispondi a SUMMO ROCCO ANTONIO

  • Umb ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 07:11 :

    Piena solidarietà alla vittima di questo episodio, che dovrebbe scuotere le coscienze dei nostri concittadini... Vittima di bulletti che giocano a "Gomorra", dell'omertà, del malcostume del gettare i rifiuti per strada che regna sovrano su tutte le generazioni. Urge risposta della cittadinanza decisa, solo così si scuoteranno le istituzioni (e non gli aspiranti alle poltrone) Rispondi a Umb

  • cittadino ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 06:19 :

    oltre che paese allo sbando direi figli allo sbando..ormai il livello di educazione, civiltà, rispetto del prossimo e dell'ambiente appartengono ad altre generazioni ed ora si ha pure paura di intervenire o riprendere per non essere attaccati..assurdo!! Rispondi a cittadino

  • Aldo ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 05:41 :

    E vai! Rispondi a Aldo

  • Anonimo ha scritto il 21 gennaio 2020 alle 03:49 :

    Paese di merda!!! Rispondi a Anonimo

  • Tolo Tolo ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 22:53 :

    Grazie Gino Rispondi a Tolo Tolo

  • Marina mastromauro ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 22:44 :

    Ha ragione Maurizio. Una cittadina fuori controllo. L inciviltà e la cattiva educazione civica ovunque e in ogni ambito. Nessuno anche chi avrebbe l autorevolezza interviene condannando con forza e aspramente comportamenti così violenti. Si teme di perdere il consenso elettorale in vista delle prossime politiche? Dato che, e lo constato con animo greve,quasi sempre queste bande provengono da quei quartieri in cui e' profondo il disagio economico e perciò più facile comprare voti? Penso amaramente che sia proprio cosi Rispondi a Marina mastromauro

  • giulio patruno ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 22:43 :

    be allora? che si aspetta? le forze dell'ordine sanno chi sono gli artefici. Rispondi a giulio patruno

  • Angelo R. ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 22:29 :

    Peccato che arrivano sempre tardi.... Rispondi a Angelo R.

  • Sergio Vassai ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 22:00 :

    Carabinieri onnipresenti eh Rispondi a Sergio Vassai

  • salvatore di gennaro ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 21:49 :

    Sicuramente sempre lo stesso gruppo, quello che incrociai io qualche giorno fa. Visto che bazzica grosso modo nella zona del centro (ho già sottolineato il fatto che, stazionarvi, dia l'impressione di essere i padroni della città), non dovrebbe essere difficile, a chi di dovere, rintracciarlo. Si potrebbero fare tante considerazioni, che portano tutte ad una conclusione: la rassegnazione, che sconfina nella tolleranza, a 360°, dinanzi a questi fenomeni. Chiaramente sodalizzo con l'eroico signore, non con chi è intervenuto troppo tardivamente, visto che ci dovrebbe essere la reazione istantanea di tutti, davanti ad atti di malcostume, come quello di considerare la strada, una discarica. Certo, sempre meglio che rimanere a guardare, pensando: "... ma poteva farsi, i fatti suoi ...". Rispondi a salvatore di gennaro

  • Maurizio ha scritto il 20 gennaio 2020 alle 21:09 :

    Paese allo sbando. Rispondi a Maurizio

    SUMMO ROCCO ANTONIO ha scritto il 15 febbraio 2020 alle 21:56 :

    La presenza delle sardine al soldo del PD, l'anti Cristo e cristianesimo, falso in petto e traditori dell'Italia e del popolo italiano la dice tutta. Tutti contro Matteo SALVINI. Il governo giallo verde dove era?.. Un premier della Lega non è l'unico responsabile di tutto e di più. L'uscita dell'UK dall'eurozona dopo 48 anni non sono come noi italiani assistenzialisti con il reddito d'inclusione e di cittadinanza. Il crollo del Partito democratico, l'ascesa al trono del Movimento 5 stelle supera quota 32% in entrambe le Camere con il reddito di cittadinanza la dice tutta. La Romania con le manifestazioni della diaspora ha chiesto al Presidente della Repubblica, l'apertura delle carceri a tutti i politici corrotti e di gettare le chiavi delle patrie galera nel mar nero finché non muoiono. Rispondi a SUMMO ROCCO ANTONIO