Il fatto

Rapinano agenzia di pratiche auto: 19enne in manette, complice ricercato

Arrestato dai Carabinieri uno dei due autori, in via di identificazione il complice. Bottino di soli 35 euro. La vittima in passato aveva già subito reati della stessa natura

Cronaca
Corato lunedì 02 dicembre 2019
di La Redazione
La stazione dei carabinieri di Corato
La stazione dei carabinieri di Corato © n.c.

Il 19enne coratino L.A. è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione perché ritenuto responsabile del reato di rapina a mano armata in concorso con un complice in via di identificazione.

L’altro ieri, verso le 13 il gestore di un’agenzia di pratiche automobilistiche ha denunciato ai militari di aver subìto una rapina. La vittima, visibilmente sconvolta, in passato aveva già subito reati della stessa natura ma, questa volta la dinamica raccontata è stata diversa.

Secondo quanto raccontato, una persona a volto scoperto è entrata nell’agenzia e dopo essersi assicurata che non vi fosse nessun cliente, ha fatto entrare un complice. Quest'ultimo, con il volto parzialmente coperto e armato di coltello, ha intimato al titolare di consegnargli i soldi. L’azione, tanto fulminea quanto poco fruttuosa, ha procurato ai due malfattori il bottino di 35 euro.

Le immediate ricerche avviate dagli uomini dell'Arma hanno consentito di identificare il rapinatore a volto scoperto e di rintracciarlo nella propria abitazione, da cui è stato prelevato per essere accompagnato nella stazione dei Carabinieri per ulteriori approfondimenti sulla vicenda.

La vittima, che in quel frangente stava formalizzando la denuncia, ha riconosciuto nel giovane uno dei rapinatori, così per il 19enne è scattato l’ arrestato. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani il ragazzo è quindi stato accompagnato in carcere.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luigi CIALDELLA ha scritto il 02 dicembre 2019 alle 20:37 :

    ... ragazzi una rapina da € 35,00 !!!! E per fortuna non hanno reagito contro il titolare dell’agenzia visto il magro bottino. Questi a Lupin gli fanno un baffo!!!!! Rispondi a Luigi CIALDELLA

  • salvatore di gennaro ha scritto il 02 dicembre 2019 alle 14:20 :

    Vivrò fuori dal mondo (e non lo credo proprio), ma questo ragazzo mi dà un profondo senso di dispiacere... Chiaramente mi compenetro totalmente nel proprietario dell'agenzia. Penso che ormai qualunque attività abbia bisogno delle telecamere di controllo, come buon deterrente. E' quell'assurdo impulso economico dato a molte iniziative o professioni (forze dell'ordine pubbliche e private, sistemi di allarme, porte blindate, cancellate, centri di recupero o di contrasto nei confronti delle piaghe sociali, avvocati, magistrati) che esistono a causa dell'illegalità o, ma non c'entra alcunché coll'articolo, dell'altissimo livello di litigiosità (e di immaturità) degli italiani. Rispondi a salvatore di gennaro