Il messaggio

Sassi contro ambulanza, la solidarietà dell'associazione autisti soccorritori italiani

«Un atto vandalico che, danneggiando l’ambulanza del 118 con lancio di pietre, ha messo a rischio l’incolumità degli occupanti» si legge nella nota. Intanto il Ser si è dotato di quattro nuove ambulanze, già arrivate in sede

Cronaca
Corato domenica 06 ottobre 2019
di La Redazione
I rappresentanti della ditta costruttrice di ambulanze con alcuni componenti del Ser Corato
I rappresentanti della ditta costruttrice di ambulanze con alcuni componenti del Ser Corato © CoratoLive.it

Un messaggio di vicinanza da parte dell'Aasi, l’associazione autisti soccorritori italiani, nei confronti del personale a bordo dell'ambulanza del Ser Corato, colpita nella serata del 2 ottobre da un oggetto piombato dall'oscurità della provinciale 231.

«Attenta alle criticità del mondo del soccorso sanitario dal Nord al Sud d’Italia - si legge nella nota - apprendiamo dalle testate giornalistiche il vile atto che ha visto coinvolta la postazione del 118 del Ser di Corato. Un atto vandalico che, danneggiando l’ambulanza del 118 con lancio di pietre, ha messo a rischio l’incolumità degli occupanti».

«Il presidente dell’Aasi, Stefano Casabianca e tutti gli associati e simpatizzanti esprimono piena vicinanza e piena solidarietà al Ser di Corato ed a tutti i dipendenti e volontari che quotidianamente prestano servizio nel territorio della regione puglia per la tutela del diritto alla salute del cittadino, al servizio del cittadino».

Intanto il Ser si è dotato di quattro nuove ambulanze, già arrivate in sede. In più ieri, nel corso della fiera dell'emergenza 2019 che si svolge ogni anno a Montichiari (Brescia), è stato sottoscritto il contratto per una quinta ambulanza che arriverà a Corato nel gennaio 2020.

Lascia il tuo commento
commenti