Il fatto

Quattro incendi in due notti, in periferia vanno a fuoco rifiuti e sterpaglie

In tutte le circostanze è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco

Cronaca
Corato mercoledì 21 agosto 2019
di La Redazione
Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio di via Castel del monte
Vigili del fuoco al lavoro per spegnere l'incendio di via Castel del monte © CoratoLive.it

Quattro incendi in due notti. Dietro ai quali, molto probabilmente, c'è la mano dell'uomo.

È quanto avvenuto nelle ultime ore in varie zone della periferia. In tutte le circostanze è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco.

Particolarmente intensa è stata l'attività nella notte tra lunedì e martedì quando, nel giro di un'ora, ben tre incendi sono divampati uno dopo l'altro in diversi punti della città.

Il primo rogo si è verificato intorno a mezzanotte su via Castel del monte. I pompieri, su segnalazione dell'Imevi, sono intervenuti nei pressi del cavalcavia, a ridosso di un palo dell'alta tensione. Le fiamme hanno avvolto sterpaglie, ma anche diversi rifiuti accumulati sul terreno.

Neppure il tempo di terminare l'intervento che i vigili del fuoco sono stati chiamati nella zona di via Francavilla, dove hanno preso fuoco altre sterpaglie. Stessa scena mezz'ora più tardi, stavolta su via Trani nei pressi del passaggio a livello.

Nella notte appena trascorsa, invece, i pompieri sono intervenuti per spegnere un altro rogo in via Corciumi, nei pressi di via Andria.

Gli interventi tempestivi hanno evitato che le fiamme causassero danni alle aziende adiacenti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • fc ha scritto il 22 agosto 2019 alle 07:08 :

    Per dovere di cronaca vanno segnalati anche altri incendi su via Gravina nei pressi del tiro a segno e non sono solo sterpaglie, bensì rifiuti abbandonati da diversi mesi. Oltre all'inciviltà di chi abbandona volutamente i rifiuti (la zona è piena e la quantità aumenta quotidianamente) si segnala anche la dolosa inciviltà di chi ha il compito di controllare e punire severamente detti comportamenti. Nella pluriennale speranza che ci sia una voglia di riscatto di tutti per salvaguardare il territorio. Rispondi a fc