L'udienza è stata fissata alle 10 del prossimo 16 ottobre nella sede del tribunale di Trani di piazza Trieste

​Il Diamond verrà venduto all'asta

Per i 21.380 metri quadrati che compongono il centro, il prezzo base indicato nella perizia - eseguita su disposizione dei giudici - è di 11 milioni e 291.742 euro. L'offerta minima per il lotto unico è di 8.468.806 euro

Cronaca
Corato lunedì 12 agosto 2019
di La Redazione
Furti e incendi, preso di mira l’ex Diamond
Furti e incendi, preso di mira l’ex Diamond © CoratoLive.it

Il Diamond finisce all'asta. Il grande (ex) centro sportivo, per anni fiore all'occhiello della città che ha dato ai coratini e non solo la possibilità di praticare nuoto e tanti altri sport, potrebbe - tra qualche mese - avere un nuovo proprietario.

La struttura di via Gravina - da tempo in condizioni di abbandono e oggetto di numerosi atti di vandalismo, ultimo il vasto incendio appiccato nel giugno scorso - verrà infatti venduta tramite un'asta giudiziaria.

L'udienza è stata fissata alle 10 del prossimo 16 ottobre nella sede del tribunale di Trani di piazza Trieste.

Per i 21.380 metri quadrati che compongono il centro, il prezzo base indicato nella perizia - eseguita su disposizione dei giudici - è di 11 milioni e 291.742 euro, cifra corrispondente al valore dell'immobile al netto delle decurtazioni relative allo stato di fatto in cui si trova.

L'offerta minima per il lotto unico è di 8.468.806 euro. La vendita verrà tentata "senza incanto": se cioè vi è una sola offerta aumentata di un quinto o pari al prezzo base (in questo caso il creditore deve essere d'accordo), si procede direttamente all'aggiudicazione dell'immobile. In presenza di più offerte, il giudice indice una gara con un rilancio minimo che in questo caso è di 226mila euro.

Le offerte possono essere presentate entro le 12 del 15 ottobre versando un deposito cauzionale pari al 10% del prezzo offerto.

La speranza è che vi siano imprenditori interessati all'acquisto e alla ristrutturazione del centro. Ma se l'asta sarà un primo passo verso la rinascita del Diamond, lo dirà solo il tempo.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luigi Del Vecchio ha scritto il 12 agosto 2019 alle 21:14 :

    Sono un amante del nuoto, grazie al diamond sono riuscito a praticarlo anche a livelli semiagonistici, vorrei tanto riprendere a nuotare e magari iscrivere mio figlio , come penso in molti abbiano voglia di nuotare in piscina nella nostra CORATO....per me sarebbe un sogno che si realizza quindi...imprenditori di CORATO, fatevi avanti e promuovete uno sport che manca in questa città!!!!!! Rispondi a Luigi Del Vecchio

  • Totò ha scritto il 12 agosto 2019 alle 18:34 :

    Speriamo vada in mano a gente competente e soprattutto interessata a far del bene a tutta la comunità.mi rivolgo agli imprenditori di spicco della nostra città non permettiamo a gente di fuori di venire a comandare nella nostra città. Rispondi a Totò

  • carlo mazzilli ha scritto il 12 agosto 2019 alle 17:49 :

    l'asta andrà deserta. 8 milioni di euro per una struttura già vandalizzata ed incendiata sono una cifra assurda. questo servirà solo a dilatare a''infinito i tempi della vendita, durante i quali la struttura sarà vandalizzata fino all'ultimo eccesso e, ca va sans dire, nessuno compra un rudere, se non a due soldi, per demolirlo e farci altro che un centro sportivo. il comune avrebbe potuto rilevare la struttura, adeguarla e darla in gestione, dotando la città di un centro sportivo di pregio e magari facendoci due soldini con la gestione, se avessimo un comune ed una amministrazione... è l'italian way of life, baby... Rispondi a carlo mazzilli

  • Taken ha scritto il 12 agosto 2019 alle 14:21 :

    Visto che non abbiamo a corato una piscina comunale come Ruvo dipuglia é buono che Si faccia qualcosa di più almeno si creano posti di lavoro x noi giovani e nuove opportunità economiche xla città visto chi va in piscina vanno aruvodipuglia e Andria così si riapre a corato un nuovo sistema operativo per lo sport Rispondi a Taken

  • depechemode ha scritto il 12 agosto 2019 alle 11:40 :

    speriamo bene... Rispondi a depechemode

  • Umb ha scritto il 12 agosto 2019 alle 07:11 :

    A chi appartiene la struttura oggi? Rispondi a Umb