Salgono a una ventina le auto distrutte dalle fiamme in questi primi sei mesi dell'anno

​Altra notte, altro incendio. Suv in fiamme in via Vittor Pisani

L'allarme è scattato poco prima di mezzanotte in via Vittor Pisani, a pochi metri da via Aldo Moro

Cronaca
Corato mercoledì 19 giugno 2019
di La Redazione
L'auto in fiamme su via Vittor Pisani
L'auto in fiamme su via Vittor Pisani © CoratoLive.it

Altra notte, altro incendio. Stavolta è un suv - e non una utilitaria, come capita spesso - il veicolo coinvolto nell'ennesimo incendio notturno in città.

L'allarme è scattato poco prima di mezzanotte in via Vittor Pisani, a pochi metri da via Aldo Moro.

Le fiamme hanno avvolto la parte anteriore del veicolo, prima che sul posto giungessero i pompieri per sedare il rogo. Sul posto anche i carabinieri.

Salgono così a una ventina le auto distrutte dalle fiamme in questi primi sei mesi dell'anno.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Taken ha scritto il 20 giugno 2019 alle 03:02 :

    Le parole sono belle I fatti sono pochi invece di fare polemiche a nulla scendere in campo vigilando la notte i nostri quartieri armarsi e togliere questi bastardi che hanno rotto le scatole ci vuole ordine e sicurezza per il nostro Paese ok sveglia Rispondi a Taken

  • salvatore di gennaro ha scritto il 19 giugno 2019 alle 23:44 :

    Francesco, andando giù pesante con le doppie consonanti, ironizza, forse, su un paio di apostrofi posizionati male, inseriti in un commento. Io sono il primo a notare le improprietà linguistiche ma, generalmente, l'uso scorretto dell'italiano, la sempre più massiccia sostituzione dei nostri vocaboli con quelli inglesi, vanno di pari passo con il progressivo disamore per tutto ciò che sa di nazionalistico. Solo i concetti "assistenziale" e "garantistico / perdonistico" rimangono nostri precipui capisaldi. Riguardo all'inciviltà, estrinsecata in vandalismi, è normale che essa emerga dato che, defunta la "tradizione", sulla quale di fondava l'educazione, ora non esiste più alcun positivo punto di riferimento per i giovani che fingono di studiare, e dai quali non si richiede più alcun impegno. Rispondi a salvatore di gennaro

  • Luigi Gammariello ha scritto il 19 giugno 2019 alle 22:09 :

    A guardare bene l’immagine si vede chiaramente che sul portone davanti l’auto c’è una sirena di un impianto di allarme è una telecamera, se o carabinieri acquisissero le immagini forse si potrebbe risalire al viso di questi IDIOTI Rispondi a Luigi Gammariello

  • amenduni francecso ha scritto il 19 giugno 2019 alle 10:37 :

    certo che questa cosa comincia a diventare imbarazzante...spero che il neoeletto sindaco, in qualità di rappresentante di tutti i coratini, siano essi possessori di vetture di pregio o di vili utilitarie, voglia, tra le altre cose, affrontare di vero petto questo fenomeno che sta assumendo proporzioni...imbarazzanti. e aspettate, che fin ora danni alle cose...io non vorrei essere nei panni delle autorità nel momento in cui, lontanosia, ci dovesse essere un danno anche minimo alle persone...nonsiamai ovviamente... Rispondi a amenduni francecso

  • cittadino ha scritto il 19 giugno 2019 alle 08:10 :

    Mi sembra assurdo che dopo anni non si riesca ancora a capire chi si diverte ad incendiare le nostre auto in piena notte....tenendo conto che la città è tappezzata di videocamere comunali e private di sorveglianza.... Rispondi a cittadino

  • cloe ha scritto il 19 giugno 2019 alle 07:01 :

    E nessuno fa niente......bravi anzi bravissimi Rispondi a cloe

    Carla ha scritto il 19 giugno 2019 alle 13:11 :

    A questo punto????????Signori è da 4 anni e più che va'avanti sta'storia.Corato live perché non collabori con le forze dell'ordine e andate dal Sindaco a far presente ciò..Grazie.E'una Vergogna Rispondi a Carla

    amenduni francecso ha scritto il 19 giugno 2019 alle 16:12 :

    però in effetti, coratolive, carla tiene raggione, potresti essere la piattaforma dove i cittadini potrebbero inviare segnalazioni, foto, filmati, eccetera da girare poi alla polizzia o ai carabbinieri, anche in forma anonnima...perchè non offrirsi in questa collabborazzione??? he, coratolive??? Rispondi a amenduni francecso