Il fatto

​Anziana trovata senza vita in casa, il figlio a processo per omicidio

Il fatto risale all'11 giugno 2017. L’uomo è accusato di aver soffocato la madre 86enne durante una lite

Cronaca
Corato mercoledì 10 aprile 2019
di La Redazione
Anziana trovata morta in casa in via Marzabotto
Anziana trovata morta in casa in via Marzabotto © CoratoLive.it

È iniziato davanti alla Corte d’Assise a Trani il processo al 51enne coratino, accusato di aver ucciso la madre 86enne nel giugno 2017, soffocandola.

Il cadavere della donna di 86 anni venne ritrovato nella sua abitazione di via Marzabotto (dove viveva sola) l’11 giugno di due anni fa. Da subito venne esclusa l’ipotesi della rapina finita male, ma la presenza di alcune ‘lesività’ sul cadavere indusse il pm Alessandro Donato Pesce a disporre l’autopsia, che ha accertato la morte per “asfissia meccanica violenta primitiva”.

La Procura di Trani ha chiesto il processo per uno dei figli dell’anziana, che il 30 gennaio scorso è stato rinviato a giudizio dal Gup del Tribunale di Trani. Stando a quanto contestato dalla Procura, il fatto sarebbe accaduto nel corso di una lite tra l’uomo e la madre, che era affetta da “sindrome demenziale”.

A causa della colluttazione la donna riportò lesioni al torace, ecchimosi e abrasioni a polsi e mani, ma a causarne il decesso fu il soffocamento operato prima con le mani, e poi con un cuscino, chiudendole bocca e narici. All'imputato, a carico del quale ci sono soltanto elementi indiziari e indagato a piede libero, viene contestata l’aggravante del fatto commesso contro il genitore per futili motivi e l'aver agito con crudeltà.

Dopo la prima udienza, il processo prosegue il 3 maggio prossimo per sentire i primi testi; verrà inoltre conferito l'incarico al Ris per analizzare alcune tracce trovate sotto le unghie dell'anziana. Nel processo si sono costituiti come parti civili gli altri due figli della vittima, nonché fratelli dell'imputato.

Lascia il tuo commento
commenti