Il fatto

Magistrati arrestati, Nardi resta in carcere

​I giudici del Tribunale del Riesame di Lecce hanno rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata dai suoi legali

Cronaca
Corato martedì 12 febbraio 2019
di La Redazione
Michele Nardi
Michele Nardi © n.c.

I giudici del Tribunale del Riesame di Lecce hanno rigettato la richiesta di scarcerazione per Michele Nardi, avanzata dai difensori dell'ex gip di Trani arrestato lo scorso 14 gennaio insieme al collega Antonio Savasta e al sovrintendente di polizia Vincenzo De Chiaro, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari e falso.

Le accuse si riferiscono a fatti commessi tra il 2014 e il 2018, nell'ambito di un sistema che per la Procura di Lecce era volto a pilotare indagini e processi nel Tribunale di Trani per favorire imprenditori dietro il pagamento di tangenti. Al momento dell'arresto i due magistrati erano in servizio al Tribunale di Roma.

La sentenza del collegio, formato dai giudici Silvio Piccinno, Pia Verderosa e Anna Paola Capano, arriva dopo l'udienza tenutasi lo scorso 8 febbraio. Nardi di recente è stato trasferito per motivi di sicurezza dal carcere di Lecce di Borgo San Nicola al penitenziario di Matera.

Lascia il tuo commento
commenti