Fino al 18 febbraio

Cuori rossi in piazza Di Vagno per "riscaldare" i cuori dei coratini

L'iniziativa, voluta dai commercianti del centro storico, è stata pensata per rivitalizzare il centro storico in vista di San Valentino

Cronaca
Corato martedì 05 febbraio 2019
di La Redazione
I cuori rossi in piazza Di Vagno
I cuori rossi in piazza Di Vagno © Coratolive.it

Cuori rossi al neon nel cuore della città. Una sorpresa per chi si è ritrovato a passeggiare per il centro storico. Le file di sagome pendenti addobbano da qualche giorno piazza Di Vagno e le strade adiacenti come via Roma e via Mercato, per volontà di alcuni commercianti della zona.

«Abbiamo scelto di chiamare questa iniziativa “Un cuore per Corato”», racconta Sergio Mastrapasqua, referente di “Corato che riparte”, associazione di categoria che riunisce un buon numero di attività del centro storico. «Il cuore è simbolo di San Valentino, elemento essenziale della nostra “festa” ma rappresenta anche i cuori che vorremmo illuminare e scaldare».

L’allestimento di quella che Sergio chiama prima edizione, durerà fino al 18 febbraio. «L’idea è venuta a Gerry Verziera (titolare di un’attività della piazza, ndr) subito dopo Natale. Gennaio e febbraio sono di solito i periodi più bui per noi commercianti e quale modo migliore per vivacizzare il centro storico, se non organizzare qualcosa di bello che riesca a creare curiosità?»

Oltre alle luminarie un grande cuore è posizionato al centro della piazza. «Servirà per i selfie - dice Sergio – la struttura sarà avvolta da 48 serie da mille luci. 48.000 punti luminosi, all’incirca quanti gli abitanti di Corato, che rischiareranno Di Vagno. Non escludiamo che nei prossimi giorni ci possano essere altre sorprese, in particolare per il giorno di San Valentino».

L’intenzione è quella di dare continuità ad “un cuore per Corato”. «C’è stato poco tempo per preparare tutto - conclude Mastrapasqua - ma abbiamo un mare di idee da concretizzare per la prossima edizione, altre iniziative che la nostra associazione vorrebbe creare per far tornare a brillare il centro storico».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Adriano Adriano ha scritto il 05 febbraio 2019 alle 10:24 :

    È una bellissima iniziativa quella presa dai commercianti anche se questa iniziativa dovrebbe partire dal comune che invece pensa solo a mettere i nostri soldi per le proprie esigenze personali e non investirli per i commercianti visto anche la zona ZTL che è stata una cosa davvero schifosa perché ci sono persone che purtroppo da quando c'è la zona ZTL neanche ci passa più da quelle parti almeno prima anche con la macchina ci si fermava anche due secondi per comprare qualcosa o per salutarsi con amici è poi per non parlare della nostra piazza del pesce e la piazza di quei banconi di frutta o la mattina della vigilia che ci si alzava la mattina presto per andare a vedere la fatica piazza ...Bravi i commercianti ....anche a vostre spese siete stati grandiosi e da esempio a tutti Rispondi a Adriano Adriano

  • salvatore di gennaro ha scritto il 05 febbraio 2019 alle 06:33 :

    Idea simpatica. Purtroppo in tutti i bar, ristoranti, pizzerie, birrerie, paninoteche e simili, negozi specie di abbigliamento giovanile, si pensa di rendere viva la permanenza, bombardando la gente di musica o di video, approfittando della sua proverbiale e sempre più rassegnata ed assuefatta indifferenza a tutto ciò che arreca fastidio. E' uno scadimento del decoro, del buon gusto, dell'educazione, della maturità sociale, che non lega con gli eterei auspici che iniziative come quella dei "cuori rossi" si prefiggono. Rispondi a salvatore di gennaro