La denuncia

Rubata l'auto speciale di una bimba disabile, la famiglia: «Fate un gesto d'amore, restituitela»

Questo pomeriggio ladri senza scrupoli hanno rubato il Fiat Doblò grigio grazie al quale la piccola si sposta, va a scuola e si reca a svolgere le sue terapie. Chiunque abbia notizie può contattare il numero 347.9604865

Cronaca
Corato giovedì 30 settembre 2021
di La Redazione
Maria Nicole nel Fiat Doblò rubato
Maria Nicole nel Fiat Doblò rubato © CoratoLive.it

«Quell'auto per mia nipote è la vita, aiutateci a ritrovarla». Parla così Loredana Bucci, zia di Maria Nicole, una bimba coratina di 9 anni affetta da tetraparesi spastica. Questo pomeriggio ladri senza scrupoli hanno rubato il Fiat Doblò grigio (targato FP274JN) grazie al quale la piccola si sposta, va a scuola e si reca a svolgere le sue terapie. «Si tratta di un veicolo appositamente attrezzato per lei con una pedana particolare» spiega Loredana. «Mia nipote è infatti seduta su una carrozzina rigida che non si piega e quell'auto è l'unico mezzo sul quale può viaggiare con dignità e che le dà libertà. Per acquistarlo è anche stato fatto un notevole investimento economico».

Ogni giorno i nonni l'accompagnano a scuola e poi a fare le terapie. Oggi pomeriggio sono scesi di casa proprio per portarla in un centro di riabilitazione di Andria, quando si sono accorti che l'auto non c'era più. «All'interno c'erano anche lo zaino della bambina e quello di suo fratello più piccolo» prosegue Loredana. «Chiedo a chi l'ha rubata di restituirla, di fare un gesto d’amore per questa piccola bambina. Tra le altre cose, Maria Nicole è in attesa di essere chiamata, a giorni, per effettuare un'intervento chirurgico a Rimini. Trasportarla senza quell'auto sarebbe impossibile». Chiunque abbia notizie può contattare il numero 347.9604865. Nei mesi scorsi, nel parcheggio dell'ospedale Di Venere di Bari, ignoti avevano rubato un'auto utilizzata da una donna affetta da sclerosi multipla. In quel caso i ladri restituirono il veicolo con tanto di scuse. La famiglia di Maria Nicole si augura lo stesso lieto fine.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • luigi_fusaro ha scritto il 03 ottobre 2021 alle 20:53 :

    Gente senza coscienza!! Il comune deve intervenire....è responsabilità del comune la sicurezza dei cittadini tutti, in primis dei più deboli e sofferenti!!! Rispondi a luigi_fusaro

  • Ss ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 16:29 :

    Signor Anelli sono d’accordo nel pensare di poter aiutare questa bambina.Oppure il Sindaco si facesse lui promotore di questa iniziativa. Destinando i soldi alla famiglia,invece di sperperarli con la rimozione delle fiorite. Rispondi a Ss

  • SOS aiuto per corato ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 13:04 :

    si sì per il karma restituiranno l’auto...... Rispondi a SOS aiuto per corato

  • Angela Mazzilli Ventura-Corato ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 12:38 :

    Stiamo (definitivamente) alla frutta... 🍒🍏🍑🍉🥝🍌🍇 Concordo pienamente con Saponetta... il Karma NON perdona. Mai !!! Rispondi a Angela Mazzilli Ventura-Corato

  • Michele anelli ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 12:15 :

    Penso che sono consapevoli dell'errore e dico errore e non sbaglio, di quello che hanno fatto, capisco la crisi che ci attanaglia tutti ma restituite l'auto, vale più il congegno per la bimba che l'auto è mi faccio promotore se non viene restituita a raccogliere con me euro e e contribuendo al danno per un nuovo acquisto. Firmato Humanitas Gino anelli di Michele. Fare del male è poter fare del bene e non farlo quindi meditate gente meditate Rispondi a Michele anelli

    GL ha scritto il 03 ottobre 2021 alle 21:19 :

    SI FATE UNA RACCOLTA CON URGENZA METTENDO UNA PERSONA STIMABILE COME GARANTE Rispondi a GL

  • Ss ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 11:49 :

    La meraviglia?Meravigliarsi di queste cose!se sono drogati difficilmente restituiscono l’auto.Se sono professionisti e hanno un po’po’di coscenza.Si Rispondi a Ss

  • Undertaker ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 10:19 :

    Parassiti! ... Se andiamo a vedere percepiscono anche il reddito di cittadinanza Rispondi a Undertaker

  • Pier Luigi ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 08:54 :

    Questi ladri saranno sempre e solo dei pezzenti per tutta la vita, gente veramente inutile per la società. Rispondi a Pier Luigi

  • io ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 07:02 :

    chiederei agli autori del furto: "ma quando vi guardate allo specchio non vi fate leggermente schifo??" Rispondi a io

  • Costantino ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 05:55 :

    Ridate l'auto alla famiglia. È vergognatevi. Far soffrire ancora di più una bambina non vi fa male? Rispondi a Costantino

  • Saponetta ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 01:15 :

    Occhio sigg. Ladri, il karma non perdona... Chissà che non vi riservi di dover presto essere costretti all'utilizzo di un mezzo di quel tipo... Rendete il mezzo e magari il karma avrà pietà di voi... Rispondi a Saponetta

  • G. R. ha scritto il 30 settembre 2021 alle 22:15 :

    Un appello ai “Sigg.ri” nel vostro ambiente si parla di codici d’onore e altro, ma soprattutto una cosa vi fa onore... i bambini non si toccano. Per tanto dare dimostrazione di essere uomini d’onore e fatelo il gesto dei galantuomini, fate ritrovare l’auto. Il gesto varrà da scuse. Confido in voi. Rispondi a G. R.

  • Liu ha scritto il 30 settembre 2021 alle 21:42 :

    Non ci sono parole per descrive ildolore di queste famiglie ...abbiate cuore Rispondi a Liu

  • Stefania ha scritto il 30 settembre 2021 alle 21:10 :

    Mi viene da piangere nel leggere questa storia.Restituite l’auto o finirete all’inferno! Rispondi a Stefania

  • TD ha scritto il 30 settembre 2021 alle 20:12 :

    Sicuramente se sono veri professionisti la fanno ritrovare. Rispondi a TD

  • Maurizio ha scritto il 30 settembre 2021 alle 20:03 :

    Ora non ne possiamo più, possibile che ogni giorno, ogni giorno furti di auto di qualsiasi cilindrata, di qualsiasi anno di immatricolazione o addirittura auto di pochi mesi. Qualcuno continua a dire.. . Va tutto bene, Corato è tranquilla. Vogliamo più presenza delle forze dell'ordine sul territorio. Anche a ma hanno rubato la macchina sotto casa nel primo pomeriggio in una strada trafficata. Ora davvero non ne possiamo più Rispondi a Maurizio

  • Aldo ha scritto il 30 settembre 2021 alle 19:47 :

    La legge aggiusta tutto, punisce i colpevoli e fa da deterrente... Bello, bello assaje il mondo in cui viviamo... Visto ke altro tipo di punizioni non si possono usare... Che dio ce la mandi buona... Almeno ce la pappiano ... Usare altre parole e riporre la speranza che la situazione rientri ormai sta diventando avvilente... Rispondi a Aldo

  • Michele C ha scritto il 30 settembre 2021 alle 19:29 :

    Resto basito di fronte a questa notizia. A volte mi chiedo in che mondo viviamo e in che direzione stiamo andando. Spero che in queste persone sia rimasto un briciolo di cuore e che restituiscano l'auto. Rispondi a Michele C

  • M.D ha scritto il 30 settembre 2021 alle 19:16 :

    Vergognoso ....non ho parole!!!..Poi ci dobbiamo preoccupare di come stanno in carcere questi signori! Rispondi a M.D

    gg ha scritto il 30 settembre 2021 alle 21:11 :

    da rinchiuderli in carcere e gettare via la chiave,vedete se restituite il mezzo animali,richiedete il reddito di cittadinanza invece di provocare queste sofferenze Rispondi a gg

    Fabio Lamura ha scritto il 01 ottobre 2021 alle 09:38 :

    sicuramente già lo percepiscono. ed è l'ennesimo furto che sovvenzioniamo tu e io Rispondi a Fabio Lamura