Il fatto

Schianto su via San Magno, non ce l’ha fatta l'anziano alla guida della Fiat 500

L'uomo, l'85enne Fedele Tarantini, era stato estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco e poi trasportato in codice rosso dal personale del 118 all'ospedale Bonomo di Andria

Cronaca
Corato domenica 19 settembre 2021
di La Redazione
Auto si schianta contro un muro su via San Magno, conducente in codice rosso
Auto si schianta contro un muro su via San Magno, conducente in codice rosso © CoratoLive.it

Non ce l'ha fatta il conducente della Fiat 500 che questa mattina si è schiantata contro muro su via San Magno. Troppo gravi le ferite riportate nel violento impatto. L'uomo, l'85enne Fedele Tarantini, era stato estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco e poi trasportato in codice rosso dal personale del 118 all'ospedale Bonomo di Andria. Nonostante le cure dei medici, l'anziano è però deceduto poche ore dopo lo schianto. La polizia locale è al lavoro per ricostruire le cause dell'incidente.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ss ha scritto il 19 settembre 2021 alle 19:47 :

    Ma che cavolo scrivi.Certa età’.Perche’gli scellerati dei giovani,ancora lattanti con le macchine grosse di Papà’.O le teste di donna con i cellulari in mano.Non sono queste persone a cui va’tolta la patente? Rispondi a Ss

    saponetta ha scritto il 20 settembre 2021 alle 12:03 :

    certo. anche quelli andrebbero sanzionati. ma converrai che ad una certa età i riflessi non siano più adeguati ad attività del genere. o che si possa essere più esposti ad eventuali malori che potrebbero cogliere mentre si è alla guida. a vedere com'è conciata la vettura, mi chiedo come sarebbe andata a finire se invece di impattare con un muretto, avesse impatatto con un'altra vettura o con un ciclista ... si tratta di essere realisti. Rispondi a saponetta

  • saponetta ha scritto il 19 settembre 2021 alle 16:23 :

    povero nonnetto. un abbraccio alla famiglia. anche se qui sarebbe da aprire una considerazione sulla guida oltre una certa età, ma per rispetto mi taccio. Rispondi a saponetta

    Angela Procacci ha scritto il 21 settembre 2021 alle 14:03 :

    Non era un povero nonnetto come dice saponetta. Il sig. Tarantini Fedele era una persona molto presente, attiva , attenta, aperta, autonoma ed era nel pieno possesso di tutte le capacità psico fisiche per guidare un auto e per svolgere una vita più che normale. Certo, avrà avuto un malanno all'improvviso!!!!! E chi può dire di essere esentato da tali eventi improvvisi!?? Rispondi a Angela Procacci