L'aggiornamento

Ordine pubblico a Corato: in Prefettura convocato il comitato per la sicurezza

L'incontro si terrà mercoledì 16 giugno, alle 11

Cronaca
Corato sabato 12 giugno 2021
di La Redazione
Piazza Di Vagno
Piazza Di Vagno © CoratoLive.it

È stato convocato per mercoledì 16 giugno, alle 11, il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica in cui si discuterà della situazione di Corato. Nei giorni scorsi, il sindaco De Benedittis aveva scritto al Prefetto di Bari, Antonia Bellomo, per rappresentare le criticità presenti in città.

«Assistiamo a fenomeni di bullismo riconducibili a una baby gang su cui è necessario intervenire sia in termini repressivi che di recupero» afferma De Benedittis. «Forte e senza quartiere dev'essere inoltre la repressione dell'attività di spaccio che, in città, ha raggiunto livelli di guardia. L'amministrazione comunale è in prima linea, d'intesa con le forze dell'ordine, nell'impegno a tutelare sicurezza e legalità. Ringrazio sua Eccellenza, il Prefetto Bellomo, per l'attenzione riservata alla città di Corato».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 14 giugno 2021 alle 09:52 :

    A che servono le riunioni sull'ordine pubblico se poi ai controlli non seguono deterrenti efficaci? Se si rischia solo una denuncia non serve fare "controlli" tanto si sentono impuniti. Rispondi a Maria P.

  • GINO ha scritto il 13 giugno 2021 alle 21:20 :

    Un'altra perdita di tempo! Soldi non c'è ne sono, quindi niente potenziamento delle forze dell'ordine. Rispondi a GINO

  • Domenico Faretra ha scritto il 12 giugno 2021 alle 22:56 :

    Era ora che ci si muovesse Sindaco, spero che Lei dica a quel tavolo che Corato NON è più l’isola felice di una volta, dove in controtendenza rispetto ad oggi all’epoca giravano 2 volanti di Polizia di Stato quasi tutta la giornata, c’era più presenza di Carabinieri e soprattutto di Polizia Locale (i vecchi vigili urbani). Pretenda dal Prefetto un potenziamento di organico tra Polizia e Carabinieri SUBITO!!!! Rispondi a Domenico Faretra

  • Ss ha scritto il 12 giugno 2021 alle 20:09 :

    Ci vuole un’altro Sindaco😯 Rispondi a Ss

  • Turismo + + + ha scritto il 12 giugno 2021 alle 16:12 :

    Da qualche anno è preferibile evitare Corato . Rispondi a Turismo + + +

  • Falco M. ha scritto il 12 giugno 2021 alle 12:59 :

    Da anni Corato è in pericolo. Corato con festicciole pseudo culturali organizzate dai soliti aspiratori di finanziamenti incontrollati per chi cultura rima con coltura hanno sedato per on dire rincog... il cervello della brava gente. Bisogna avere il coraggio di reagire e smettere di pensare che altrove è peggio. La grande e piccola delinquenza regna impunita e bisogna con coraggio vederla per combatterla. . Coraggio Sindaco il suo lavoro sarà immenso c'è tutto da costruire Rispondi a Falco M.

  • Dara Lunarelli ha scritto il 12 giugno 2021 alle 11:21 :

    Con convinzione e determinazione. Per piacere!!! Rispondi a Dara Lunarelli

  • amenduni francesco ha scritto il 12 giugno 2021 alle 11:15 :

    egregi, il 16 giugno farà caldo, piuttosto che in prefettura andate al mare, a pane e pomodoro, fornitevi di cozze, birrette, friselle e pomodorini e trascorrete una bella giornata coi piedini a mollo ... rilassante ... chissà che non vi venga qualche idea ... dico così perchè dai precedenti incontri, a parte qualche bella promessa e valutazioni astruse, non è che sia venuto fuori qualcosa di significativo ... proviamo a cambiare metodo ... Rispondi a amenduni francesco

  • All Might ha scritto il 12 giugno 2021 alle 09:15 :

    Bene che ci sia attenzione sia alla repressione che al recupero. La prima senza il secondo genera solo altra emarginazione sociale, che porta a violenza e criminalità (spiccia e organizzata). Rispondi a All Might

    dr. zoidberg ha scritto il 13 giugno 2021 alle 11:33 :

    ... segue ... per cui l'assioma così si delinea: società coplevole, individuo deviante vittima delle colpe della società e per questo impunibile e di fatto impunito. sbagliatissimo, sballatissimo, assurdo, offensivo della maggior parte delle persone che con il proprio lavoro manda avanti la barracca ma ... apprezzatissimo da una enorme sacca di consenso, che va ogni giorno ingrossandosi. e noi così dobbiamo andare avanti? così andremo avanti verso il baratro, verso il Venezuela, verso il Messico o la Bolivia. ricordate che l'uomo ha nella vita solo due maestri : la paura e il dolore. senza di questi qualsiasi società, anche la più evoluta ed inclusiva va solo verso la sua distruzione. adieu, ci si rivede a Caracas! Rispondi a dr. zoidberg

    dr. zoidberg ha scritto il 13 giugno 2021 alle 11:25 :

    ottimo, ottimo ... con questo pensiero del cavolo (scusami ma non riesco a trattenermi) abbiamo mandato nel guano la nostra società. parlo della nostra società nazionale, perchè non so le altre e poco me ne fraga... la società italiana è GIA' superinclusiva e , almeno nelle intenzioni, poco o nulla classista. i fenomeni di devianza, che tra poco diverranno non più fenomeni ma la normalità, devono la loro ascesa ad un pensiero marcio, che purtroppo, grazie ai compagni sinistri (brrr...) è diventato dominante e omnigiustificante e cioè che la colpa della devianza risieda nella società e non nell'individuo e che vada corretta con più inclusività e nessuna forma di repressione. sulla prevenzione poi, stendiamo un velo pietoso ... continua ... Rispondi a dr. zoidberg