Dati diffusi dalla Asl Bari

Covid a Corato, contagi in aumento: ora sono 162. Da dicembre 25 decessi

L'aggiornamento rivela anche alcuni dati aggregati da dicembre a oggi: sono risultate positive in città ben 896 persone, 709 sono stati i guariti e ben 25 i decessi

Cronaca
Corato sabato 20 febbraio 2021
di La Redazione
Tampone Covid
Tampone Covid © n.c.

Sale il numero delle persone attualmente positive a Corato. Secondo l'ultimo aggiornamento fornito dal Comune, sulla base di dati diffusi dalla Asl Bari, sono 162. Una settimana fa erano 120, all'inizio di febbario erano scesi a 84. L'aggiornamento rivela anche alcuni dati aggregati da dicembre a oggi: sono risultate positive in città ben 896 persone, 709 sono stati i guariti e ben 25 i decessi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio57 ha scritto il 23 febbraio 2021 alle 07:56 :

    Bhe, almeno abbiamo un settore nel quale la produzione aumenta... quello del virus....poi, se qualcuno evita di effettuare i controlli, le pecore vanno in giro senza cane da guardia è ovvio che si muove come vuole. Ormai si è stanchi di evidenziare sempre le stesse cose...l'inciviltà, la mancanza di rispetto ed il menefreghismo abbonda, anzi anche quello è in aumento di produzione. Quando il mercato sarà saturo, chiuderanno tutto e addio ai posti di lavoro causa chiusura delle attività di ogni genere. Continuiamo a darci le bottigliate sui gioielli di famiglia, ma poi non piangiamo... anche alcuni medici di base che hanno parenti stretti con il covid e mantengono lo studio aperto fa parte della produzione..... Rispondi a Antonio57

  • Speranza ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 07:40 :

    La cosa assurda è che nn si può stare al bar però fuori a bere il caffè in quel orrendo bicchiere di polistirolo a dire chiacchiere e fumare per ore ( senza mascherine) si può!! Per nn parlare dei carrelli o cestini Dei supermercati voi avete mai visto che abbiano fatto finta di sanificare il maniglione......e le parrucchiere che lavorano a casa le spazzole le disinfettano .in macchina ....e allora si salvi chi può in questo mondo di ingnoranti!!!! Rispondi a Speranza

  • Mo na ma dsctà!!! ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 00:18 :

    Da 120 a 162 sciam fort, non avete capito che si vince al ribasso e non al rialzo. Non ci sono i controlli, una pattuglia manco a pagarla, carissimo sindaco chiesa aiuto all'esercito, istituisce degli ausiliari per i controlli, distanze e mascherina, sveglia o qua tra un po non ci rialzereno più Rispondi a Mo na ma dsctà!!!

  • Amal ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 21:43 :

    Il confinamento Serve in estate.Chiusi ristoranti e parrucchieri.Queste categorie non rispettano nulla! Rispondi a Amal

    Angela ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 09:20 :

    Parla per te ,la mia parrucchiera rispetta tutto ciò che c'è da rispettare, mascherina e soprattutto non c'è affollamento nel suo locale max 3 persone e tutte per appuntamento! Storia diversa sono le parrucchiere che vanno in casa e che la gente non ha mai smesso di "ospitare " con tanto di caffè dopo il trattamento, e poi magari si sono scoperte positive grazie alla messa in piega!! Rispondi a Angela

    Ss ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 19:43 :

    Scusa Angela ma La legge e’uguale per tutti.Il covid non rimane fuori dalla porta del parrucchiere.Tra l’altro non utilizza nessuno il termometro digitale!Io parlo per tutti ,non per me😎.Non ho bisogno di farmi i capelli🤓Evidentemente lei si🤭 Rispondi a Ss

  • Gi gi ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 20:58 :

    Qui non sono le scuole il problema...il problema e tutt altro bar pizzerie paninoteche ecc.. mancano i controlli..ora i supermercati sono strapieni non c e più la distanza di 1 metro ora tutti attaccati.. c e un menefreghismo totale in giro.. c e chi va a correre in gruppo senza mascherina,comitive di ragazzi nelle piazzette nelle stradine tutte con le mascherine abbassate.. poi si lamentano e normale 0 controlli in giro e i positivo aumentano giorno x giorno... Rispondi a Gi gi

    Rosanna Prisco ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 13:27 :

    Già .. solo la scuola è il problema...nn il resto Rispondi a Rosanna Prisco

    Giacomo ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 06:04 :

    Eccolo il genio..... Vai ad aiutare Draghi..... Rispondi a Giacomo

  • Aldo ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 20:43 :

    Neh! Eccomemai?! Rispondi a Aldo

    Ss ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 06:43 :

    Eccome mai ,magari per le persone tipo anche idraulici e maestranze varie che quando effettuano lavori in casa,non usano mascherine.E le persone Accettano perche’si vergognano a dire mettiti la mascherina.Ovvio ho riportato queste categorie,giusto per non parlare sempre dei ristoratori che dovrebbe essere chiusi,con i parrucchieri ed estetiste.Per non parlare di quelle che fanno lavoro in nero e vanno in casa.Dovete mettervi doppia mascherina e calzari quando entrate nelle case.Uffa che rottura di palle che devi stare sempre a dire alle capre come Comportarsi!Io osservo le pecoreQueste ultime se le dai acqua sporca ,assolutamente la guardano schifatea e non bevono,ma perche’l’uomo non riesce A comprendere semplici regole? Rispondi a Ss

  • Maurizio ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 19:11 :

    Lockdown...SERVE UN DRASTICO LOCKDOWN!!! Quando lo capiranno quelli che siedono sulle poltrone!? SVEGLIATEVI!!! Altro che scuole di ogni ordine e grado, bisogna chiudere TUTTO il resto! Rispondi a Maurizio

    Qualcuno ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 23:02 :

    Caro Maurizio un altro lockdown porterebbe sicuramente ad un altro colpo all economia già molto fragile della nostra cittadina, qui abbiamo bisogno di più controlli con conseguenti multe ai trasgressori, vi racconto la mia serata a piiedi nella mia amata città, esco di casa prendo via Carmine e incontro persone adulte senza mascherina, sul corso altrettanto, su via duomo lo stesso poi arrivuamoin piazza di vagno assembramento di almeno 300 persone ore 21 in piena movida e neanche una pattuglia,un poliziotto un vigile urbano, ma questi ragazzi dopo rientrano nelle loro case e quindi potrebbero portare i problemi si loro genitori ai nonni molto piufragili,ma tutti questo chi lo dovrebbe coordinare una persona che ormai è diventata solo un ombra di sé stesso il nostro caro professore Rispondi a Qualcuno

    Giacomo ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 19:37 :

    Siamo alle solite....Non è che non lo capiscono...non hanno il coraggio.... Più semplice chiudere le scuole...no ? E poi questi dati...in 10 gg raddoppiati i casi....mha..... Rispondi a Giacomo

    Rosanna Prisco ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 13:28 :

    Esatto Rispondi a Rosanna Prisco