Il bracconaggio non concede tregua

Macellazione clandestina: le carcasse di dieci cinghiali abbandonate in contrada Boccotero

Gli animali sono stati quasi certamente macellati illegalmente. Del fatto sono state informate le Autorità e sono state avviate le verifiche della Asl, fanno sapere le Guardie per l’Ambiente​

Cronaca
Corato mercoledì 20 gennaio 2021
di La Redazione
Le carcasse di dieci cinghiali fatte a pezzi e abbandonate in contrada Boccotero
Le carcasse di dieci cinghiali fatte a pezzi e abbandonate in contrada Boccotero © Guardie per l'ambiente

Scuoiati e fatti a brandelli. È la condizione in cui sono stati ritrovati i resti di una decina di cinghiali abbandonati lungo strada esterna Boccotero. Gli animali sono stati quasi certamente macellati illegalmente e poi abbandonati in sacconi neri. Gli odori hanno poi richiamato altri animali che si sono cibati dei resti.

«La salute di chi si ciba di queste carni non controllate potrebbe avere degli effetti anche seri negli ignari consumatori che acquistano questo particolare tipo di carne “a buon mercato”, non sempre prelibata quanto si crede» - spiega Pasquale Laterza, presidente delle Guardie per l’Ambiente. «Spesso proprio il bracconiere che li ammazza preferisce regalare questa carne, segno che conosce la pericolosità dell’alimento stesso».

Del fatto sono state informate le Autorità e sono state avviate le verifiche del caso da parte della Asl.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • franco ha scritto il 21 gennaio 2021 alle 13:14 :

    mi pare che anche il segnalare questo schifo faccia parte dei compiti di coloro che lo fanno.- certamente anche individuare gli sporcaccioni/disonesti che imbrattano e sporcano i nostri terreni farebbe cosa necessaria al vivere civile- ma proprio oggi-avete tutti visto- il filmato di caccia ai cinghiali(con bambino al seguito) senza alcuna precauzione..... Rispondi a franco

  • tonico ha scritto il 20 gennaio 2021 alle 17:58 :

    E' roba di "esperti" dell'Est. Rispondi a tonico

  • Sesto senso ha scritto il 20 gennaio 2021 alle 15:00 :

    Non mi sembra un gran problema un po di mangiare per le volpi. Invece di segnalare queste cose perché non prendete chi butta rifiuti o macerie di lavori nei terreni per non parlare dei vari disserbati non autorizzati. Quelli si che sono uno scempio. Troppo facili ste cose invece vero? Rispondi a Sesto senso

    Gigi Gusto ha scritto il 21 gennaio 2021 alle 12:17 :

    Sesto senso e l'igiene.. due poli opposti. Il mondo è pieno di zozzoni Rispondi a Gigi Gusto

    Francesco Verdura ha scritto il 21 gennaio 2021 alle 14:48 :

    Gigi Gusto hai ragione, dove domina l'ignoranza l'intelligenza non atterra. Con uno stupido che ci parli a fare. E' stupido non capisce e neanche vuole capire. Rispondi a Francesco Verdura

    Francesco Verdura ha scritto il 20 gennaio 2021 alle 16:03 :

    Ma che razza di commento è mai questo? Dar da mangiare alle volpi! Ma siamo fuori? Rispondi a Francesco Verdura

    Sesto senso ha scritto il 23 gennaio 2021 alle 06:05 :

    Sa benissimo che non è cosi. Comunque faccia pure...anzi fate,lei e gigi gusto....il mio era un commento se pur sbagliato, non offensivo verso di voi....criticabile certamente ma non verso voi. Rispondi a Sesto senso

    Sesto senso ha scritto il 21 gennaio 2021 alle 22:57 :

    Non mi pare di averti offeso...sarò anche ignorante ma almeno rispetto l'altrui opinione Rispondi a Sesto senso

    Francesco Verdura ha scritto il 22 gennaio 2021 alle 08:59 :

    Se Lei è ignorante io non lo sò. Quel che è certo che io parlavo in termini assoluti ed in modo impersonale.

  • Delc ha scritto il 20 gennaio 2021 alle 12:07 :

    Che porcherie!!! Ricordiamoci cio che è successo a Wuhan, questi animali potrebbero essere portatori di malattie che non conosciamo e poi cosi trasmesse all'uomo. La frittata è poi fatta. Quando si tratta di parlare di porcherie cinesi va bene mentre delle schifezze in casa nostra tutto a posto.... Rispondi a Delc