«Per me questo è il terzo anno in cui partecipo a BattitiLive, un appuntamento sempre più noto grazie al passaggio su Mediaset. Sono stato contattato dai responsabili che si occupano di trucco e parrucco degli artisti»

Michele Campione racconta il backstage di Battiti Live: «La sfida? Soddisfare i vip in poco tempo»

«C’è una organizzazione incredibile. Io ero all’interno di una zona allestita nel cuore del backstage, con tavolini e specchi sempre a disposizione degli artisti per la sistemazione del trucco e dei capelli»

Contenuti Suggeriti
Corato mercoledì 17 luglio 2019
di La Redazione
Michele Campione racconta il backstage di Battiti Live: «La sfida? Soddisfare i vip in poco tempo»
Michele Campione racconta il backstage di Battiti Live: «La sfida? Soddisfare i vip in poco tempo» © Michele Campione

C’era un parrucchiere coratino a pettinare i cantati e i vip di Battiti Live domenica a Trani: è Michele Campione. Da Benji & Fede a Giordana Angi passando per Nek, Paola Turci, Irama, Annalisa, Sergio Sylvestre, Enrico Nigiotti, Bianca Atzei, Giant Rooks, Rocco Hunt, Jake la Furia e Gabry Ponte.

Com'è nata questa occasione?
Per me questo è il terzo anno in cui partecipo a BattitiLive, un appuntamento sempre più noto grazie al passaggio su Mediaset. Sono stato contattato dai responsabili che si occupano di trucco e parrucco degli artisti e ho accettato con entusiasmo.

Come si è svolta la serata?
C’è una organizzazione incredibile. Io ero all’interno di una zona allestita nel cuore del backstage, con tavolini e specchi sempre a disposizione degli artisti per la sistemazione del trucco e dei capelli. I cantanti ci raggiungono qualche minuto prima dell’esibizione.

La sfida più grande quale è stata?
Forse solo i tempi strettissimi in cui bisogna lavorare. In quel contesto è necessario rispettare al massimo lo stile e il gusto dell’artista, è necessario realizzare il desiderio dell’artista, per non modificare l’immagine che porge al suo pubblico. Nel mio salone conosco bene ogni cliente, so cosa va bene per un viso e cosa no. Dietro il palco di BattitiLive invece è necessario agire velocemente pur sapendo di non aver mai incontrato prima di allora quel cantante: l’esperienza decennale nel settore è ciò che mi aiuta a vincere questa sfida senza esitazione.

La soddisfazione maggiore?
Essere lì, senza ombra di dubbio. So che a tanti farebbe piacere e ne vado fiero.

Lascia il tuo commento
commenti