Orecchie ben aperte

Call center “furbetti”, i consigli per non cadere in trappola

Scegliere in libertà e farlo davanti a una persona in carne ed ossa per evitare di incappare in spiacevoli sorprese

Contenuti Suggeriti
Corato lunedì 20 novembre 2017
Call center “furbetti”, i consigli per non cadere in trappola
Call center “furbetti”, i consigli per non cadere in trappola © n.c.

Quante volte, mentre siamo comodamente seduti a tavola e gustiamo il nostro meritato pranzo, siamo interrotti dallo squillo del telefono (sia fisso che mobile) e ci alziamo di corsa a rispondere?

Quando alziamo la cornetta, dall’altro lato c’è la voce di un operatore che propone offerte per servizi di energia o telefonia.

Nello specifico, abbiamo deciso di approfondire la questione con Francesco Roselli, esperto di piani e offerte telefoniche. Lo abbiamo incontrato in uno dei rari momenti in cui SimFonia, il suo store in viale 4 Novembre 89 a Corato, non è affollato dai numerosi clienti.

Gli abbiamo chiesto quali pericoli si nascondono dietro le offerte che riceviamo da queste voci così gentili

«Non vorrei demonizzare l’attività dei call center, però desidero mettere in guardia i clienti perché alcuni “furbetti”, a volte, scelgono trucchi poco ortodossi che possono indurre a compiere degli acquisti senza nemmeno volerlo realmente».

Cosa può accadere? Puoi farci un esempio?

«Normalmente le chiamate che riceviamo dai call center sono divise in due parti: quella iniziale, che non viene registrata, e la successiva, che avviene sotto registrazione e con il consenso informato del cliente. Nella prima fase l’operatore può promuovere un’offerta che noi ascoltiamo distrattamente e che ci può sembrare molto allettante. Nella seconda parte, poi, l’operatore può variare anche un solo parametro dell’offerta, come ad esempio il prezzo, che lievita all’improvviso e spesso non ce ne accorgiamo, sopraffatti dalla quantità di informazioni ascoltate. E così ci ritroviamo ad accettare offerte che ci erano apparse davvero convenienti, salvo poi scoprire che il prezzo finale non lo è affatto.

Può accadere inoltre che l’operatore, come è suo diritto, ci dica in prima battuta il costo del pacchetto o dell’offerta per i primi mesi e, subito dopo faccia riferimento al costo finale. Senza la dovuta attenzione, potremmo dare importanza solo alla prima informazione, tralasciando del tutto la seconda».

Cosa consigli per evitare questi inconvenienti?

«Tenere le orecchie ben aperte verso quello che ci dicono gli operatori, ci permette di abbassare di gran lunga il rischio. Se poi la frittata è fatta, invito i lettori a rivolgersi a chi, come noi, offre consulenza e assistenza in queste spiacevoli situazioni».

Ci sono altre ragioni per non comprare dai call center?

«Senza dubbio. Con tutto il rispetto per gli operatori telefonici, che svolgono il proprio lavoro, ci sono diverse ragioni per cui vale la pena affidarsi a una persona in carne ed ossa, che possiamo guardare negli occhi e con cui possiamo interagire faccia a faccia.

In uno store come il nostro, ad esempio, i clienti possono liberamente informarsi su tutte le offerte disponibili sul mercato. Possono inoltre contare su un costante servizio di consulenza, non limitata ad una singola e fredda telefonata. Ma soprattutto, saranno sempre liberi di scegliere la soluzione più conveniente. Ultimo, ma non meno importante, offriamo l’installazione gratuita on-site e inseriamo i dati dei nostri clienti (solo sotto consenso) in un database che permette loro di essere contattati in presenza di un’offerta migliore».

SimFonia è il mondo della telefonia su misura del cliente, da diversi anni meta imprescindibile per la consulenza e l’assistenza telefonica. Grazie al suo staff adeguatamente preparato e capitanato da Francesco Roselli, SimFonia è oggi il top dell’affidabilità nel suo settore.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • "Dubito, ergo sum". ha scritto il 20 novembre 2017 alle 06:50 :

    Con "eleganza", Francesco invita a non fidarsi degli sconosciuti. Di sicuro effetto il nome del negozio: Simfonia. Se originale, merita un apprezzamento particolare. Rispondi a "Dubito, ergo sum".