Il termometro e gli andamenti del mercato

Mercato immobiliare coratino, l’analisi di Vito Scaringella Sistem casa

I prossimi anni saranno estremamente interessanti per tutta la filiera immobiliare, la direzione sarà verso la ripresa, ormai evidente del settore. Corato rispetta il trend nazionale

Contenuti Suggeriti
Corato sabato 04 settembre 2021
di La Redazione
Vito Scaringella Sistem casa
Vito Scaringella Sistem casa © n.c.

I prossimi anni saranno estremamente interessanti per tutta la filiera immobiliare, la direzione sarà verso la ripresa, ormai evidente del settore. Corato rispetta il trend nazionale. Ci siamo confrontati con diversi colleghi di tutta Italia da nord a sud, comprese le isole, ognuno ovviamente vede la sua realtà, ma tutti conveniamo con questa voglia e tangibile ripresa. Dopo la flessione estremamente contenuta dei volumi di compravendite nel 2020 (-7,6%), conseguente alla pandemia, l’anno in corso si sta prospettando in evidente ripresa con la previsione di toccare le 610.000 compravendite circa, in ambito residenziale.

Il termometro e gli andamenti del mercato è in mano a tutti i miei colleghi agenti immobiliari, in tutta Italia e a Corato: i trend delle richieste d’acquisto e fatturati sono in aumento. La pandemia sembra abbia “congelato” un anno, ed ora tutto si è distribuito in “coda”, tutti vogliono procedere in maniera spedita all’acquisto della nuova casa. Il tutto per fortuna è favorito da una politica creditizia dei principali istituti bancari che sembra siano ancor più interessati ad erogare mutui, in particolar modo per la prima casa.

Tuttavia nel prossimo ma ormai attuale periodo si avrà conferma se si stratta di un vero e proprio nuovo “ciclo immobiliare” di una durata pluriennale, (normalmente i cicli immobiliari dal dopoguerra ad oggi hanno una durata di circa 6/7 anni) oppure di una ripresa più limitata nel tempo. Personalmente ritengo per un’ipotesi intermedia, credo in un periodo impattante/crescente da settembre 2021 fino al 2024.

Il carburante principale di questa spinta di ripresa immobiliare è dovuta anche grazie alle importanti misure decise dal governo, che tendono a portare più interesse per l’acquisto di una casa. Ecobonus, Sismabonus, cessione del credito e le agevolazioni “under 36” quale prevedono importati quote di risparmio da sostenere in fase di atto notarile, questi ultimi con maggiore facilità nell’ottenere mutui anche dell’intero valore della compravendita.

Il periodo è decisamente favorevole per tutti, anche i venditori gioveranno di questi andamenti perché potranno finalmente avere maggiori possibilità di vendita. Sarà ancora più importante affidarsi ad un agente immobiliare qualificato con delle ottime doti comunicative. “La casa si acquista se ci si emoziona”, quindi un agente che sarà in grado di presentare.

Lascia il tuo commento
commenti