L'ha deciso il presidente Emiliano che ieri sera ha diramato un'ordinanza specifica

Discoteche, obbligatorio l'uso della mascherina. All'ingresso rilevazione della temperatura

L'utilizzo della mascherina è obbligatorio in tutti i luoghi all'aperto dove non è possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro​

Attualità
Corato giovedì 13 agosto 2020
di La Redazione
Discoteca all'aperto
Discoteca all'aperto © n.c.

«La questione delle discoteche è nazionale, non solo regionale ma io per primo voglio introdurre ulteriori misure di prevenzione». Lo annuncia il governatore pugliese Michele Emiliano su Facebook.

«Perché - spiega - è vero che sino ad oggi in Puglia non c'è nemmeno un caso Covid legato alle discoteche, ma adesso il virus sta riprendendo a circolare specialmente tra i giovani rientrati dalle vacanze all'estero e quindi dobbiamo prevedere ogni scenario». Emiliano ricorda che le aperture delle discoteche «sono state autorizzate in tutte le regioni italiane, quelle all'aperto, perché i dati epidemiologici lo consentivano e inoltre sono state fissate regole severe. Le fotografie con assembramenti destano allarme», aggiunge.

Ieri sera è arrivata l'ordinanza regionale che obbliga l'utilizzo della mascherina in tutti i luoghi all'aperto dove non è possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro. La responsabilità è personale. Non sono soggetti all'obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina.

Secondo il testo dell'ordinanza possono essere utilizzate mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Dal 13 agosto l'obbligo di indossare la mascherina scatta anche per i frequentatori di discoteche e locali simili, anche all'aperto, laddove non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei locali. Anche in questo caso la responsabilità è personale.

Gli esercenti, all’ingresso dei predetti locali, hanno l’obbligo di rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°, nonché di predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità, sia mediante l’ausilio di apposita segnaletica e cartellonistica e/o sistemi audio-video, sia ricorrendo a eventuale personale addetto, incaricato di monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione.

Rimangono ferme tutte le altre misure relative alle attività di intrattenimento danzante all'aperto di cui alle Linee Guida regionali adottate con ordinanza 283/2020. Le Prefetture competenti per territorio e i Sindaci dei Comuni interessati provvedono a garantire i controlli nell’ambito delle rispettive competenze.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Taken ha scritto il 13 agosto 2020 alle 11:55 :

    Chiusura totale delle discoteche urgente evitando problemi di salute x tutti i frequentatori di questi posti fatelo subito perché nessuno si porta la maschera Rispondi a Taken

  • Stefania ha scritto il 13 agosto 2020 alle 07:31 :

    Ma perche’non lo sapevi caro Emiliano?Allora o si chiude o si apre!Mettetevi d’accordo!Io ho un’amico bloccato in America e qua’davvero facciamo i pagliacci,ascoltando le sue testimonianze,la situazione è davvero al limite.Poi che senso fa’fare itamponi a chi torna dall’estero.Non sarebbero dovuti proprio partire!Che pagliacciata tutto e magari fra’un po’rientreremo in lockdown ,perché’ avremo gli ospedali in sovraccarico! Rispondi a Stefania

    carlo mazzilli ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:06 :

    E S A T T O !!! Rispondi a carlo mazzilli

    Stefania ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:54 :

    Grazie signor Mazzilli.La cosa sconcertante che mi fa’imbestialire che Dove vai e vai,di cosa si parla?Di ferie!Ma è possibile!Ma Volete comprendere che il covid non è un’invenzione!Che mondo vuoto.Poi ti trovi a parlare con persone che hanno due stipendi e chiedono il bonus vacanze!Non ci scandalizziamo se dei deputati poi ne vogliono usufruire.Evidentemente potevano averlo.Ma una famiglia che non può’ mettere la Benzina,che cacchio di bonus deve chiedere?Allora dico a tua questa gente vuota che ha possibilita’,facesse un’opera di bene.Restasse a casa!Per non parlare dei ragazzi.Che schifo di gioventù è ovvio genitori prima!Buona fortuna e si salvi chi può’! Rispondi a Stefania

    Un ammiratore ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:49 :

    O magari non avremo nessun ospedale in sovraccarico ....perche magari è diventata una banale influenza......... Come siete pessimisti......tutti buoni a criticare......eppure vi vorrei vedere co sto caldo mascherina e chiusi in casa Rispondi a Un ammiratore

    Stefania ha scritto il 13 agosto 2020 alle 12:44 :

    Ammiratore la mascherina personalmente 12h.‘,la indosso.Quindi continui a fare l’ammiratore di se stesso che sicuramente non si perde nulla.Un monito ai vigli.Controllate se i termometri Digitali che nessuno usa e invece vanno utilizzati,sono omologati,visto che sono un presidio medico ospedaliero.P.M.O.Questo lo faccio presente a quegli ignoranti anche che pensano di comprare daAmazon perche’costanomeno.Siamo messi male.