La nuova campagna di sensibilizzazione lanciata dalla sede locale di Legambiente

“Puliamo Corato”, prima tappa piazza Almirante

Domani, venerdì 31 luglio, si partirà da piazza Almirante. Legambiente: «Alle 19.00 ci ritroveremo in piazza e ci divideremo in tre squadre ispirate alla flora del nostro territorio»

Attualità
Corato giovedì 30 luglio 2020
di La Redazione
Piazza Almirante ripulita
Piazza Almirante ripulita © CoratoLive.it

“PuliAmoCorato”. È così che si chiama la nuova campagna di sensibilizzazione lanciata dalla sede locale di Legambiente.

«Un sentimento condiviso da tutti in città – scrivono - è sicuramente lo sconcerto per le condizioni in cui versano il decoro e la pulizia di Corato. Sulle cause di questo peggioramento ci sarebbe da ragionare e discutere molto. A cosa dobbiamo attribuire lo scadimento comportamentale che sembra aver colpito i cittadini? O almeno una parte dei cittadini.

Qualcuno potrebbe far notare che questo andamento negativo si è accompagnato all’instabilità politica e all’assenza di una guida sicura a Palazzo di Città, ma sarebbe davvero deludente pensare che i cittadini di Corato abbiano bisogno della presenza di una qualsiasi autorità per essere obbligati a comportarsi bene.

Quel che è certo, è che non possiamo più aspettare che intervenga qualcuno dall’alto o dall’esterno per riportare la nostra città ad essere pulita e bella, come merita di essere. È necessario che quanto prima si segnali alla cittadinanza che ci sono tante persone a cui questo tema importa e che sono pronte a dare l’esempio con le proprie azioni non solo a chi invece vi presta meno attenzione, ma anche a chi legittimamente critica e si lamenta, ma poi non agisce».

Domani, venerdì 31 luglio, si partirà da piazza Almirante. «Alle 19.00 – spiegano dal circolo - ci ritroveremo in piazza e ci divideremo in tre squadre ispirate alla flora del nostro territorio: il Leccio, la Quercia spinosa e la Roverella.

Questa formula è stata scelta per solleticare lo spirito di competizione dei partecipanti e aggiungere un po’ di pepe ad un format che Legambiente organizza da decenni in occasione di Puliamo Il Mondo. In secondo luogo, fedelmente alla missione di divulgazione ed educazione ambientale del Circolo, sarà questa l’occasione per conoscere un po’ meglio la nostra Murgia e le sue piante.

Naturalmente per la squadra vincente non mancherà un riconoscimento “dolce”. Un gelato sarà offerto infatti ai vincitori, in collaborazione con una gelateria vicina alla piazza.

Ancora una volta siamo felici di avere dei compagni d’avventura in questa esperienza: Corato Open Space, che ha costruito una bellissima bandiera per ognuna delle tre squadre, e Buoncampo, che ci supporta nelle piccole e grandi necessità e che ci aiuta a tenerci in contatto con le associazioni amiche.

Ci auguriamo che questa iniziativa possa essere molto partecipata e che ispiri nelle persone la volontà di credere ancora in una Corato più bella e più pulita. E naturalmente speriamo anche che tutti si divertano, perché il volontariato è anche questo.

«Durante i mesi di lockdown ci siamo detti che saremmo diventati più bravi. Io sono sempre stata scettica su questa ipotesi» afferma la Presidente di Circolo, Nadia Saltarelli. E ancora: «i cambiamenti, specie nelle persone, hanno bisogno di consapevolezza, di volontà e di sforzo. Questo non vuol dire che dobbiamo sentirci persi o che non possiamo sperare in un cambiamento in ciò che oggi non va. Vuol dire soltanto che dobbiamo rimboccarci le maniche e cominciare a lavorare. D’altronde, la soddisfazione che deriva dall’aggiustare qualcosa con le proprie mani è sempre più grande di quella che viene dall’avere il piatto pronto. Noi cittadini possiamo molto e lo dimostreremo».
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giulio De Palma ha scritto il 01 agosto 2020 alle 06:34 :

    Ieri, i ragazzi di Legambiente straordinariamente hanno ripulito piazza Almirante, si vedeva entusiasmo che trascurava da essi, orgogliosamente felici. Stamattina tutto da rifare, perché si erano dimenticati di prendere le lattine e bottigliette dalle mani di chi soggiornava in quel momento li che noncuranti del lavoro svolto e del messaggio che quei ragazzi stavano dando, hanno buttato tutto a terra non appena svuotato il contenuto.... a voi le considerazioni.. Rispondi a Giulio De Palma

  • Gianni Santoro ha scritto il 31 luglio 2020 alle 13:32 :

    Perché non invitare tutti i cittadini di buona volontà a presentarsi per dare una mano liberamente? Forse ci sentiremo più coinvolti, più responsabili anche nel far rispettare in futuro un po' di civiltà da parte di tutti. Piazza Almirante non deve essere "escusiva" per passeggio cani.(con rilascio feci escrementi", deposito rifiuti (cartacce, bottiglie varie, cicche di sigarette ecc. ecc.)ma resa VIVIBILE per ogni persona che passi di là liberamente, di qualunque ceto sociale sia. Dall'ordine, dalla pulizia, dalla gentilezza si percepisce il grado di civiltà dei cittadini! Non siamo da meno delle altre città del circondario. Amiamo e facciamo amare il nostro ambiente di vita. Rispondi a Gianni Santoro

  • Giulio De Palma ha scritto il 31 luglio 2020 alle 10:53 :

    Belle parole che presuppongono un minimo di educazione in chi sporca, purtroppo gente importata da quartieri limitrofi, poco inclini all'uso di comportamenti civili , buttano immondizia come se fosse concime, c'è stato il gesto di una signora che ha ripulito la piazza e lavato anche le panche, il giorno dopo tutto di nuovo sporco, non ci sono cestini che potrebbero invogliare questa gente ad utilizzarli... qualcuno dice che le immondizie ognuno se le deve smaltire a casa propria!! Secondo me questo qualcuno è un un'alieno.... Rispondi a Giulio De Palma

  • Ricdomy ha scritto il 30 luglio 2020 alle 14:44 :

    I politici, il comune, il governo.... Ok. Ma sono i cittadini in primis i veri colpevoli, i veri menefreghisti e sporcaccioni. Ci vogliono più controlli (ma manca il personale) con multe di tutto rispetto, ma... L intero quartiere è abbandonato alla sporcizia di ogni genere, rifiuti, escrementi animali e umani. Uno schifo totale! Fatevi un giro nelle strade adiacenti.. Telefonare a chi di dovere e sentirsi dire non abbiamo personale disponibile, appena possibile mandiamo qualcuno. Gli operatori ecologici non passano, forze dell'ordine neanche.. I controlli?? Scassano e rubano auto.. Puzza di urine le strade vanno lavate e disinfettate, altro che zanzare. Cosa vogliamo di più? La colpa è di tutti... Rispondi a Ricdomy