La storia raccontata da Teresa Maria Cipriani, loro insegnante di religione

I bimbi della Piccarreta scrivono a Papa Francesco. E lui risponde: «Grato per le vostre lettere»​

Una lettera speciale, quella che martedì scorso è arrivata all'istituto comprensivo Imbriani-Piccarreta

Attualità
Corato domenica 28 giugno 2020
di La Redazione
Papa Francesco ai bambini dell'Imbriani-Piccarreta. «Grato per le vostre lettere»
Papa Francesco ai bambini dell'Imbriani-Piccarreta. «Grato per le vostre lettere» © n.c.

Una lettera speciale, quella che martedì scorso è arrivata all'istituto comprensivo Imbriani-Piccarreta. La missiva è partita dal Vaticano ed è a firma di monsignor Roberto Coma. Nel corpo della lettera la risposta di Papa Francesco ai bambini delle quinte che, durante il lockdown, hanno scritto al pontefice. La storia la racconta Teresa Maria Cipriani, loro insegnante di religione.

«Era febbraio - spiega - e, a conclusione del percorso sullo studio della grande famiglia dei cristiani: cattolici, protestanti e ortodossi, i miei alunni hanno approfondito l’argomento con una ricerca sul dialogo ecumenico (quello tra i cristiani) e il dialogo inter religioso (quello tra le religioni non cristiane). Nello stesso periodo abbiamo seguito Papa Francesco che a Bari concludeva l’incontro “Mediterraneo frontiera di Pace” alla presenza di tutti i vescovi».

«È nata così l’idea di poterlo salutare e ho invitato i ragazzi a scrivere liberamente delle lettere che avremmo spedito al Papa. In pieno lockdown “ritrovo” quelle lettere che “stranamente” avevo nella mia cartella. Non erano rimaste a scuola come tutti i miei libri. Ho il tempo di leggerle: che belle! Chi gli racconta di sé, chi gli fa domande, chi gli racconta del lavoro svolto in classe a febbraio sui cartelloni, chi gli confida la paura del virus (non ancora così diffuso), chi gli dice che, pur essendo di un’altra religione, lo ammira».

Di qui la scelta della maestra Cipriani di spedirle direttamente a Papa Francesco. «Chiamo una mia amica che lavora alle Poste e le chiedo di spedire le lettere, consegnandole da lontano in un unico pacchetto. Martedì 23 Giugno, con grande e inattesa sorpresa, è arrivata una lettera indirizzata alla dirigente scolastica Grazia Maldera per gli alunni delle classi quinte A-B-C-D-E della Scuola Primaria “L. Piccarreta”. Parole semplici di gratitudine, di conforto, di incoraggiamento e di speranza. Le parole che solo un Padre può dire».

«Papa Francesco ha gradito le vostre lettere - è scritto nella missiva che potete leggere integralmente nella gallery - Lo avete reso partecipe di alcuni aspetti della vostra vita, manifestando, allo stesso tempo, le vostre preoccupazioni a motivo dell'attuale emergenza sanitaria mondiale, chiedendo un segno della Sua spirituale vicinanza».

«Concludere il primo ciclo di istruzione, - chiude la maestra Cipriani - in quest’anno così “speciale” stravolto dal Covid19, con questa benedizione, è un dono senza uguale. Grazie Papa Francesco! Ai miei alunni l’augurio scaturito dalle sue parole: “Camminate sempre insieme agli insegnanti, ai genitori e alle persone care, sulla via della gioia e della solidarietà per costruire un mondo migliore nell’amore”».

Lascia il tuo commento
commenti