Provvedimento approvato oggi in Giunta regionale

Fondi per calamità naturali: dalla Regione nuove modalità per pagamenti più veloci

Le nuove norme dispongono il trasferimento immediato dei contributi ministeriali dalla Regione ai Comuni interessati

Attualità
Corato venerdì 26 giugno 2020
di La Redazione
Fondi per calamità naturali: dalla Regione nuove modalità per pagamenti più veloci
Fondi per calamità naturali: dalla Regione nuove modalità per pagamenti più veloci © n.c.

La Giunta regionale ha approvato le nuove modalità operative per il trasferimento dei fondi destinati alle aziende agricole che hanno subìto danni da calamità atmosferiche.

«Il provvedimento adottato dal Governo regionale rappresenta un ulteriore passo verso la semplificazione e l'efficientamento dell'azione amministrativa» sottolinea di direttore del Dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone. «La decisione ha l'obiettivo di ridurre i tempi per l'erogazione dei contributi in favore delle aziende agricole colpite da eventi avversi per i quali è stato riconosciuto lo stato di calamità da parte del Ministero per le Politiche Agricole».

«Le nuove norme - continua Nardone - semplificano le procedure del D.lgs 102/2004 in quanto dispongono il trasferimento immediato dei contributi ministeriali dalla Regione ai Comuni interessati, semplificano il rapporto con gli istituti di credito e, contestualmente, lasciano piena libertà decisionale alle imprese rispetto alla gestione del beneficio ricevuto. Un modo, quindi, per velocizzare anche l'erogazione dell'aiuto legato ai danni alle strutture».

«Si tratta di un primo importante intervento per riorganizzare il sistema di indennizzo dei danni prodotti dalle avversità atmosferiche - conclude il direttore del Dipartimento - che sempre più frequentemente, per effetto degli innegabili cambiamenti climatici, colpiscono il territorio regionale. La Regione è impegnata per fornire entro breve tempo ulteriori strumenti per rendere più snella la verifica dei danni in maniera da ‘alleggerire’ definitivamente il percorso burocratico e riconoscere alle aziende agricole, che pure stanno vivendo innegabili sofferenze finanziarie, un pronto ed assicurato ristoro».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Raffaele falco ha scritto il 27 giugno 2020 alle 19:00 :

    Chiacchiere preelettorali. Avete visto x caso i soldi della gelata. Mi verrebbe di apostrafare i nostri politici in modo pesante. Ma tanto non serve a nulla. Rispondi a Raffaele falco