Domani, 21 febbraio, dalle 9.30 alle 12 circa

Cultura dell’inclusione. Il liceo "Tedone" celebra la giornata nazionale del Braille

L'attività è organizzata in collaborazione con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti rappresentanza di Corato e di Ruvo

Attualità
Corato giovedì 20 febbraio 2020
di La Redazione
Giornata del Braille al museo Jatta
Giornata del Braille al museo Jatta © RuvoLive.it

Domani, 21 febbraio, dalle 9.30 alle 12 circa, in occasione della 13esima Giornata nazionale del Braille - istituita dalla legge 126/07, al liceo scientifico e linguistico “Tedone” di Ruvo, si terrà un incontro informativo/formativo destinato alle classi prime dell’istituto.

Tale attività, organizzata in collaborazione con l’Unione italiana ciechi e ipovedenti rappresentanza di Corato e di Ruvo, oltre ad avere l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti e di promuovere la cultura dell’inclusione, intende sottolineare il valore profondamente formativo del Braille e la sua natura di linguaggio universale.

Elaborato dal francese Louis Braille nella prima metà del XIX secolo, il Braille - ovvero il metodo di lettura e scrittura utilizzato dalle persone non vedenti - non è semplicemente un alfabeto, ma è lo strumento che consente il libero accesso al patrimonio culturale scritto dell’umanità, promuovendo processi di conoscenza e comunicazione. per questo motivo le celebrazioni coincidono con quelle della Giornata mondiale della difesa dell’identità linguistica, promossa dall’Unesco.

Durante l’incontro, al quale parteciperanno anche due studentesse non vedenti diplomate ormai da alcuni anni proprio al liceo “Tedone”, si darà spazio non solo alle origini storiche del Braille, ma anche alle applicazioni presenti e future di tale linguaggio che non preclude l’uso delle nuove tecnologie a coloro che ne fanno uso, grazie a dispositivi pensati per rispondere alle esigenze delle persone cieche.

Lascia il tuo commento
commenti