Ancora un'alta onorificenza per un coratino

Al primo luogotenente Petrizzelli il titolo di Cavaliere al merito della Repubblica italiana​

Il conferimento del diploma è avvenuto ieri presso il comando terza regione aerea/comando scuole dell'Aeronautica Militare da parte del Generale di squadra aerea Colagrande

Attualità
Corato mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Al centro, il luogotenente Marcello Petrizzelli
Al centro, il luogotenente Marcello Petrizzelli © CoratoLive.it

Ancora un'alta onorificenza per un coratino che si è distinto per l'impegno profuso negli incarichi ricoperti ed è stato nominato Cavaliere al merito della Repubblica italiana.

Si tratta di Marcello Petrizzelli, primo luogotenente in congedo dell'Aeronautica Militare. Nato a Corato nel 1961 e in servizio attivo dal 1979, il primo luogotenente Petrizzelli ha prestato servizio presso il comando aeroporto di Milano Linate, il quartier generale della terza regione aerea di Bari Palese, l'Euro Nato Joint jet pilot training di Sheppard A.F.B. in Texas (Usa), il quartier generale del comando operativo forze aeree, il Nato Caoc 5 (combined air operation centre 5), l'agenzia Nameadsma (north atlantic medium extended air defence system) a Huntsville (Usa), il ministero della difesa, comando logistico, terzo reparto genio di Bari Palese, con un intervallo presso il Regional Command West di Herat in Afghanistan e in varie missioni in area balcanica.

Per una indisponibilità fisica Petrizzelli non ha potuto partecipare alla cerimonia che si è svolta un mese fa nella sala degli specchi della Prefettura di Bari, durante la quale sono state consegnate numerose onorificenze. Il conferimento del diploma è quindi avvenuto ieri presso il comando terza regione aerea/comando scuole dell'Aeronautica Militare da parte del Generale di squadra aerea Colagrande, alla presenza di tutto il personale militare e civile del Comando Scuole.

L'Ordine al merito della Repubblica italiana è il più alto degli ordini della Repubblica italiana. Istituito con la legge 3 marzo 1951, n. 178 e reso operativo nel 1952, nacque con lo scopo di ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell'economia e nell'impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti