Questa mattina in reparto

Progetto media, consegnato il "vein viewer" alla pediatria dell'Umberto I

L'ottava edizione del progetto si è conclusa con la consegna ufficiale delle strumentazioni diagnostiche donate dal Pastificio Granoro

Attualità
Corato lunedì 18 novembre 2019
di La Redazione
Progetto media, consegnato il
Progetto media, consegnato il "vein viewer" alla pediatria dell'Umberto I © CoratoLive.it

Ultimo atto ufficiale, in attesa della partenza della prossima edizione (la nona), per il Progetto Media 2018, il percorso rivolto agli studenti delle classi di prima media delle quattro scuole di Corato che ha avuto anche quest’anno l’obiettivo di porre l’attenzione sia sui comportamenti a rischio sia sulla salute, bene indispensabile per ogni forma di sviluppo dell’adolescente contribuendo a diffondere la cultura della prevenzione.

Il progetto, voluto dalla onlus Salute e Sicurezza, in collaborazione con il reparti di cardiologia e pediatria dell’ospedale “Umberto I” di Corato ha potuto contare, anche per l’ottava edizione, sulla preziosa collaborazione di Granoro e della Famiglia Mastromauro, partner sensibili della lodevole iniziativa, che ha donato al presidio sanitario cittadino apparecchiature in grado di accrescere l’efficienza.

Questa mattina, nel reparto di pediatria si è tenuta la consegna ufficiale di un "Vein viewer flex", dispositivo di imaging per l'accesso vascolare altamente portatile utilizzabile per la visualizzazione del patrimonio venoso periferico a Raggi Infrarossi Corti e fonte luminosa esclusivamente a led.

Questa nuova strumentazione, in dotazione alla pediatria, si aggiunge alle donazioni effettuate da Granoro in questi anni al reparto di cardiologia per elevare qualitativamente l’attività diagnostica, rilevare anomalie dell’apparato cardio-circolatorio e salvare vite umane: nel 2011 l’elettrocardiografo portatile, nel 2012 quattro monitor multiparametrici, nel 2013 l’ecografo cardiaco portatile, nel 2014 un kit hi-tech per le prove da sforzo, nel 2015 dotando ciascun plesso di scuola media, con i relativi istituti comprensivi di un defibrillatore automatico, strumento fondamentale per ristabilire il battito regolare del cuore, in caso di un arresto cardio-respiratorio, nel 2016 e nel 2017 consegnando nuove apparecchiature elettromedicali in dotazione al reparto di cardiologia e nel 2018 nuovi elettrocardiografi.

Lascia il tuo commento
commenti