Primo ospedale in Puglia ad offrire questo servizio

Mai più donne sole: all’Umberto I apre lo sportello per le maternità difficili. L'intervista

Una grande opportunità per accogliere le donne che devono affrontare diagnosi prenatali patologiche e altre problematiche legate alla gravidanza

Attualità
Corato domenica 10 novembre 2019
di La Redazione
Inaugurato lo sportello per l'accoglienza delle maternità difficili. Primo ospedaliero in Puglia
Inaugurato lo sportello per l'accoglienza delle maternità difficili. Primo ospedaliero in Puglia © CoratoLive.it

Quello di Corato è il primo ospedale in Puglia ad avere un centro di ascolto e accompagnamento per donne e famiglie che hanno difficoltà a portare avanti una gravidanza. Si chiama sportello di "accoglienza per le maternità difficili" ed è il frutto della collaborazione fra l'associazione "Granello di senape - Centro di aiuto alla vita", la fondazione "Il cuore in una goccia" del prof. Giuseppe Noia primario di ginecologia del Gemelli di Roma, e l'equipe di ginecologia dell'Umberto I di Corato diretta da dottor Lucio Nichilo.

A tagliare il nastro, questa mattina, è stato il direttore scientifico Lucio Nichilo, responsabile dell’unità operativa di Ginecologia dell’Umberto I. Al suo fianco anche il prof. Giuseppe Noia e il presidente dell'associazione "Granello di Senape" dr. Ignazio Floriano.

Questo nuovo spazio del reparto di ginecologia è una grande opportunità per accogliere le donne che devono affrontare diagnosi prenatali patologiche e altre problematiche legate alla gravidanza, per orientarle verso un percorso di consapevolezza, conoscenza e cura.

Lascia il tuo commento
commenti