Ieri sera in piazza Cesare Battisti

"I percorsi del vino", piazza gremita per celebrare il bianco di Puglia

Il presidente della Pro Loco, Strippoli: «Abbiamo la schiena spaccata ma vedere la partecipazione della gente ci gratifica»

Attualità
Corato domenica 15 settembre 2019
di La Redazione
"I percorsi del vino", piazza gremita per celebrare il bianco di Puglia © CoratoLive.it

Una serata dedicata al vino, in una piazza Cesare Battisti gremita di persone. La terza edizione di "I percorsi del vino", organizzata dalla Pro Loco Corato in collaborazione con AIS Svevia, IPC "Luciano Tandoi" e patrocinata dal Comune di Corato e Unpli Pugliacooking show, ha riscosso un ottimo successo.

Dopo il workshop “Ignoti e deliziosi: gli esperti raccontano gli spumanti di Puglia” sono intervenuti il presidente della Pro Loco Quadratum Corato Gerardo Strippoli per i saluti istituzionali,Betty Mezzina, relatrice Ais, il direttore Ais Bat Svevia Mimmo Balestrucci e la Delegata Marina De Tullio, i sommelier Mimmo Di Bartolomeo e Nunzio Quatela e Pasquale D'Introno, in veste di presidente della cantina Terra Maiorum.

Alle 20.30 ha preso il via il percorso di degustazione con 52 cantine, i cooking show di Selezione Casillo e Granoro, sulle note della band “I ragazzi per bere”.

«Quest'anno la manifestazione è dedicata ai vini bianchi di Puglia - spiega Gerardo Strippoli, presidente della Pro Loco - anche se la Puglia è nota per i rossi e i rosati abbiamo una forte cultura dei bianchi come quelli della Capitanata (vedasi il boom degli spumanti nella zona di San Severo ndr), della Valle d'Itria e del Salento. La Pro Loco è impegnata alla promozione del territorio e quindi rientra anche una manifestazione enogastronomica come questa che è riuscita a far convergere ben 52 cantine Non dimentichiamo le aziende che ci hanno supportato come la Granoro e Gruppo Casillo, che si sono occupati della gastronomia».

«La riuscita di questa serata parte dal lavoro immane dei soci, da questa mattina dalle 7 - continua Strippoli - Abbiamo la schiena spaccata ma vedere la partecipazione della gente ci gratifica. Quando facciamo nascere una manifestazione, l'idea è quella di consolidarla nel tempo e renderla un punto di riferimento come abbiamo fatto con il Carnevale e con il Pendio, giunta alla 51° edizione. Spero che chi verrà dopo di me arrivi alla 51° edizione anche de "I percorsi del vino": Noi operiamo tutto l'anno a 360 gradi, a differenza di altre associazioni che nascono come funghi che quando scompare un amministrazione, si dissolvono nel nulla. La Pro Loco invece opera senza colori politici».

Queste le 52 cantine che erano presenti in piazza: 60 Passi, 7 Campanili, Angelo Caiaffa, Antica Enotria, Ariano, Asfodelo, Az. Agricola Fiore, Azienda Agricola Conte Spagnoletti Zeuli, Azienda Agricola Cosimo Taurino, Azienda Agricola Mazzone, Azienda Vinicola Colli Liburni, Azienda Vitivinicola Giuliani Donato, Azienda Vitivinicola Marulli, Barsento, Cantina D’Araprì, Cantina di Ruvo di Puglia – Grifo, Cantina San Marzano, Cantina Sociale Barletta, Cantine Cinquanta, Cantine Lanzolla, Cantine Pallotta, Cantine Re Dauno, Cardone, Casal Trinità, Colli Della Murgia, Collisereni wine, Coop. Sia, Cotinone, Decanto, F.lli Alicino soc. Agricola, Giovanni Aiello, I Pastini, Kandea, Le Vigne di Sammarco, Maglio, Massera L’Astore, Masseria Faraona, Menhir, Michele Calò, Morasinsi, Ognissole, Otto Raggi, Petra Cavallo, Placido Volpone, Rivera, Tenute Corallo, Tenute Girolamo, Tenute Rubino, Terra Maiorum Coop.L.P.A., Terre Carsiche 1939, Torrevento, Vignuolo.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 16 settembre 2019 alle 08:03 :

    Attenzione ai "percorsi del vino" specie quando si torna a casa in auto..... Rispondi a Franco

  • Angela c. ha scritto il 15 settembre 2019 alle 10:19 :

    Bella serata....in particolare al gruppo musicale I ragazzi per bere....bravissimi Rispondi a Angela c.