Il riconoscimento

DigithON 2019, premiata la startup coratina Pin Bike

Consegnato un premio in denaro alla startup Pin Bike, il primo sistema certificato antifrode e brevettato per il monitoraggio e il rilascio di benefits a chi utilizza la propria bicicletta in città o viaggia in carpooling

Attualità
Corato lunedì 09 settembre 2019
di La Redazione
DigithON 2019, premiata Pin Bike
DigithON 2019, premiata Pin Bike © n.c.

Enorme successo per la quarta edizione di DigithON, la più grande maratona digitale italiana, che anche quest'anno si è tenuta alle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie e nel vicino Largo Castello. La startup competition ha visto ospiti oltre 350 giovani imprenditori digitali provenienti da tutta Italia in 4 giorni di eventi, incontri e dibattiti con esperti e ospiti prestigiosi del mondo delle istituzioni, cultura, imprese e informazione.

Oltre al primo premio assoluto di 10mila euro messo a disposizione da Confindustrai Bari e Bat - assegnato alla startup "Mosaic Software" da Padova - sono stati conferiti altri 7 importanti riconoscimenti.

Tra questi, Marcello Finocchiaro, Direttore del Delivery Center di Fincons Group, ha consegnato un premio in denaro alla startup Pin Bike di Corato, il primo sistema certificato antifrode e brevettato per il monitoraggio e il rilascio di benefits a chi utilizza la propria bicicletta in città o viaggia in carpooling.

Dal palco il fondatore della maratona delle idee digitali, il fondatore di DigithON Francesco Boccia, e il Public Policy manager di Google, Diego Ciulli, hanno annunciato l’avvio di una collaborazione tra il DigithON Inventor Lab e la multinazionale americana per un progetto di formazione per le giovani generazioni dell’era digitale.

«Una delle chiavi per cogliere l’opportunità della società digitale – ha detto Diego Ciulli – è la formazione, in particolare quella delle giovani generazioni. Formazione su competenze digitali, educazione civica digitale e lotta al cyberbullismo, formazione digitale per imprese e imprenditori, anche sull'intelligenza artificiale».

I programmi, già sperimentati da Google, grazie alla collaborazione con DigithON, interesseranno in un primo momento gli alunni delle scuole di Bisceglie.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gaetano Nesta ha scritto il 09 settembre 2019 alle 18:04 :

    Complimenti Rispondi a Gaetano Nesta

  • salvatore di gennaro ha scritto il 09 settembre 2019 alle 13:11 :

    "Start up": dovrebbe significare una "iniziativa imprenditoriale". E' l'ennesimo inglesismo che le tribù che formano il popolo italico hanno adottato, con giubilo ed incosciente allegria, a scapito della nostra lingua. E' un fenomeno esclusivamente nostrano, che ci ridicolizza agli occhi del mondo. Ma a questo siamo da tempo abituati. Un po' come i SUV: ho fatto il giro d'Europa, e non ne ho incontrato uno. Anzi, a Cambridge ho visto un vecchio Land Rover… Noi badiamo molto all'apparire, non all'essere. E come si appare, così si sparisce... Rispondi a salvatore di gennaro