La quinta edizione

La cena in bianco vince la pioggia, total white in piazza Marconi

La serata è stata organizzata gratuitamente da La Centrale delle Idee Donne & Società presieduta da Laura Maldera e con il patrocinio del Comune di Corato

Attualità
Corato domenica 08 settembre 2019
di La Redazione
Un momento della cena in bianco
Un momento della cena in bianco © CoratoLive.it

Scongiurato il rischio pioggia, la cena in bianco è andata in scena anche quest'anno, come nella prima edizione del 2014 e poi in quella del 2016, in piazza Marconi, ai piedi del teatro comunale.

La cena in bianco, organizzata gratuitamente da La Centrale delle Idee Donne & Società presieduta da Laura Maldera e con il patrocinio del Comune di Corato, è giunta alla sua quinta edizione. Le regole sono sempre le stesse. Presentarsi vestiti di bianco portando con sé tutto l'occorrente per allestire ed imbandire una tavola rigorosamente bianca sin dal pomeriggio. Niente posate e piatti di plastica o carta bensì tovaglia e tovaglioli in tessuto, vetro e ceramica per gli accessori a tavola, portacandele, fiori e centrotavola, menù e segnaposti. A fine cena lasciare tutto in ordine come quando si è arrivati.

«Voglio ringraziare tutti coloro che hanno permesso quest'evento, dalla forza pubblica agli sponsor - ha detto Laura Maldera - Per permettere che quest'evento possa continuare ad essere alla portata di tutti vogliamo che la serata si svolga in allegria, che vi divertiate e che tutti possiate condividere vecchie e nuove amicizie in una grande tavolata». Il lancio dei palloncini e la panolada hanno dato il via alla cena alla quale hanno preso parte tanti coratini che hanno condiviso, per qualche ora, gioia e convivialità.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mario L. ha scritto il 09 settembre 2019 alle 17:32 :

    SI grande serata di selfie e sfilata di cappelli e abiti bianchi chi più ne aveva più ne metteva con il pizzo ricamato l’importante che era bianco ed è stato bello vedere i consorti obbligati al selfie tutto questo mentre il paese va a pu.....,,. Questo ci meritiamo ci sta bene. Rispondi a Mario L.

  • Strippoli teresa ha scritto il 08 settembre 2019 alle 22:17 :

    Ma con tutti i problemi che in questo momento abbiamo come comune, secondo me si poteva evitare anche come forma di protesta 😒😒😒😒 Rispondi a Strippoli teresa

  • carlo mazzilli ha scritto il 08 settembre 2019 alle 20:27 :

    sembra una cerimonia apotropaica, scacciare i cattivi presagi con un vernissage di bella gente. per avere il massimo della efficacia avremmo dovuto chiamare il mago Otelma , ma pare fosse già impegnato... Rispondi a carlo mazzilli

  • CATALDO ha scritto il 08 settembre 2019 alle 15:48 :

    Madò...ma che grande emozione questa cena in bianco...ma che dico grande...grandissima emozione !!! non vedo l'ora che ritorni...così risolveremo tutti,dico tutti i problemi di Corato... Rispondi a CATALDO

    Claudia ha scritto il 08 settembre 2019 alle 21:31 :

    Hai proprio ragione Rispondi a Claudia

  • nerdrum ha scritto il 08 settembre 2019 alle 12:43 :

    Cos'è la notte bianca? Una manifestazione politica? Un cena di beneficenza? Una aggregazione di esibizionisti? Una evento di moda? Un campo scuola x l'organizzazione di una mensa in caso di catastrofi? Una cerimonia propiziatoria? La festa delle focacce? Un evento culturale? Cos'è? Rispondi a nerdrum

  • Dylan Dog ha scritto il 08 settembre 2019 alle 10:22 :

    Non capisco l'utilità!!!! Ma si tanto siamo a Corato.... Rispondi a Dylan Dog

  • Cittadino deluso ha scritto il 08 settembre 2019 alle 08:09 :

    CHE PAGLIACCIATA. Rispondi a Cittadino deluso

  • Marta ha scritto il 08 settembre 2019 alle 06:28 :

    "Niente posate e piatti di plastica o carta bensì tovaglia e tovaglioli in tessuto, vetro "...però potevate evitare il lancio dei palloncini, quelli inquinano! Rispondi a Marta

  • Michele arsale ha scritto il 08 settembre 2019 alle 05:46 :

    Quanta bella gente roba scic. Che bello vedere visi che ci stanno portando nel sottofondo (complimenti) ancor p sti chiacchr vergogna stateli dietro dietro che prima oppoi vi aggiustano per bene vergogna. Rispondi a Michele arsale