L'evento

​Gli alunni dell’alberghiero tra fornelli e sala per la cena di fine anno

L'iniziativa sabato 15 giugno nella masseria Torre di Nebbia

Attualità
Corato giovedì 13 giugno 2019
di La Redazione
​Gli alunni dell’alberghiero tra fornelli e sala per la cena di fine anno
​Gli alunni dell’alberghiero tra fornelli e sala per la cena di fine anno © n.c.

Sabato 15 giugno nella Masseria Torre di Nebbia si terrà la “Cena di Gala”, evento di fine anno scolastico, i cui i protagonisti saranno gli alunni dell’istituto alberghiero Tandoi che avranno modo di vivere un’esperienza lavorativa completa, in cucina, in sala e nel ricevimento.

«Saranno coinvolti i ragazzi delle seconde, terze e quarte» ha spiegato Giuseppe Galena, docente di Cucina all’Ipc Tandoi. «Sotto la guida di noi docenti, prepareranno piatti che vanno oltre il programma ministeriale e avranno modo di conoscere da vicino nuove tecniche di cottura e preparazioni diverse. Esperienze come questa sono per gli alunni davvero molto interessanti e loro, sempre entusiasti, ci mettono passione e amore».

L'iniziativa, giunta alla quarta edizione, come ogni anno si svolgerà nella suggestiva masseria, una struttura costruita interamente in pietra agli inizi del 1800 e sita nel cuore del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, tra i partner e membro del comitato tecnico scientifico dell’istituto diretto dalla dirigente scolastica dell’I.I.S.S. Oriani-Tandoi, Angela Adduci.

Anche il menù sarà caratterizzato da prodotti di Corato a km 0, gentilmente offerti dai numerosi sostenitori della scuola. Dal finger food iniziale, che si svolgerà al tramonto e sotto la grande quercia, al dolce i ragazzi, lontani dai banchi scolastici, dove sono stati per tutto l’anno impegnati con studio e pratica nelle aule, avranno la possibilità di vivere sul campo il lavoro del loro futuro, supportati dai docenti di “Cucina” Galena, Lagreca, Moramarco e Andresini, da quelli di “Sala”, Carlesso, Lemma Gigli e Vinci, dal docente di “Accoglienza turistica” Monaco e quelli di “Funzione strumentale” Forte e Rossella Piarulli.

«Iniziamo la preparazione a scuola già dal giovedì. Poi, la mattina del sabato, trasportiamo tutto nella masseria e infine ultimiamo tutto e serviamo la sera dell’evento. È anche l’occasione per osservare e apprendere praticamente aspetti come l’HCCP, la conservazione degli alimenti e altri meccanismi utili per affrontare al meglio questo lavoro».

Durante la cena, che avrà inizio alle 20.30, oltre a un piacevole sottofondo musicale, ci saranno vari interventi di esperti del settore come il noto chef Pietro Zito e Vittoria Cisonna, presidentessa del consorzio di professionisti pugliesi dell’ospitalità “La Puglia è servita”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • salvatore di gennaro ha scritto il 14 giugno 2019 alle 06:28 :

    E' quel "sottofondo musicale", che mi preoccupa. Io, che ormai odio profondamente la televisione (avendola vista nascere nel '54, quando avevo sette anni, ed avendo assistito al suo progressivo sfacelo), e che invece me la ritrovo in qualunque ristorante; io che, a tavola, amo chiacchierare, ma le parole vengono totalmente coperte dal cosiddetto "sottofondo" musicale, vorrei parteciparvi, ma ho delle grossissime remore. Oltretutto il frastornante "sottofondo musicale", mai a basso volume, o la televisione accesa, vanno forse bene a chi mangia da solo. Già in due, si dovrebbero trovare argomenti di conversazione che riempiano piacevolmente il tempo di permanenza a tavola, differenziandosi da ciò che ormai caratterizza, purtroppo, il desco familiare. Telefonini... permettendo... Rispondi a salvatore di gennaro