Nel teatro comunale

Progetto Media, oltre 400 alunni visitati per l’ottava edizione

Si è chiuso questa mattina il percorso dell'iniziativa voluta dalla onlus Salute e Sicurezza in collaborazione con l'ospedale Umberto I e Granoro

Attualità
Corato giovedì 16 maggio 2019
di La Redazione
Un momento della tappa conclusiva del Progetto Media
Un momento della tappa conclusiva del Progetto Media © CoratoLive.it

L'ottava edizione del "Progetto media" si è chiusa questa mattina al teatro comunale, "riempito" dalle scolaresche che hanno partecipato all'iniziativa voluta fortemente dall'associazione Salute e Sicurezza onlus, in collaborazione con il reparto di cardiologia e il reparto di pediatria dell’ospedale “Umberto I” di Corato e l’azienda Granoro.

L'introduzione dell'incontro, presentato da Carlo Sacco, è spettata alla onlus con il presidente Roberto Mazzilli, Matteo Mazzilli e Rina Recchia. È stato ricordato Aldo Muggeo, tra i fondatori dell'associazione e Attilio Mastromauro, «un maestro di vita». Sotto il palco si sono poi susseguiti gli "attori" principali che hanno permesso l'ottima riuscita del progetto: il dott. Claudio Paolillo, responsabile dell'U.O. di cardiologia dell'Umberto I, il dott. Giovanni Ciccarone, responsabile dell'U.O. di pediatria e neonatologia dell'ospedale coratino e la dott.ssa Marina Mastromauro, amministratore delegato di Granoro. Intervenuta anche la dott.ssa Angela Leaci, direttore medico del P.O. San Paolo.

I dati
Quest'anno sono stati visitati 426 alunni in totale, numero in media con gli altri anni. In otto edizioni sono stati sottoposti a controlli oltre 3.200 ragazzi. 23 gli alunni sottoposti ad eco-cardio, 24 quelli sottopeso, 83 i sovrappeso e 45 gli alunni obesi. «Per la prima volta - ha spiegato il dott. Ciccarone - la percentuale degli alunni obesi ha superato il 10%. Un dato in linea con la media italiana. La soluzione è uno stile di vita sano, corretta alimentazione e esercizio fisico che non deve essere per forza l'attività in palestra ma anche andare a piedi a scuola o aiutare i genitori in casa».

La donazione
Anche in questa edizione Granoro ha donato all’ospedale Umberto I di Corato un'apparecchiatura in grado di implementare l'efficienza del reparto di Pediatria. Si tratta del Vein Viewer Flex, dispositivo di imaging per l'accesso vascolare altamente portatile utilizzabile per la visualizzazione del patrimonio venoso periferico a raggi infrarossi corti e fonte luminosa esclusivamente a led. «Uno strumento importante per bambini ma anche per adulti», ha specificato Roberto Mazzilli.

Il concorso
La parte finale della mattinata è stata dedicata ai video realizzati dalle scolaresche per il concorso #videoricettiamocongranoro. Le mani dei ragazzi delle scuole medie hanno preparato ricette a basso apporto calorico con prodotti forniti dal Pastificio Granoro seguendo il fil rouge della tradizione.

Vincitori del concorso
Scuola "A. De Gasperi" - Focaccia integrale Granoro - 1°B
Scuola "Giovanni XXIII" - Spaghettoni BioGranoro varietà senatore Cappelli con cardoncelli - 1°B
Scuola "Santarella" - Fusilli Granoro con zucchine e noci - 1°B, 1°C, 1°E, 1°F
Scuola "Imbriani" - Approfondimento sulla piramide alimentare - 1°A

Lascia il tuo commento
commenti