Incontro ieri sera nella sala verde del Comune

Onda d'urto, a settembre torna la "Giornata della prevenzione"

Il nuovo direttivo si presenta e annuncia le prossime iniziative: domenica 30 giugno una "biciclettata della salute" dal centro storico al depuratore dove si terrà un flash mob

Attualità
Corato martedì 14 maggio 2019
di La Redazione
Onda d'urto, il nuovo direttivo si presenta
Onda d'urto, il nuovo direttivo si presenta © n.c.

Un omaggio alle mamme di tutte le età e tante iniziative pronte per i prossimi mesi. Si è presentato così, ieri sera nella sala verde del Comune, il nuovo direttivo della onlus Onda d'urto

Il nuovo presidente, il cardiologo Francesco Antuofermo, ha dato il benvenuto a tutti spiegando che è entrato a far parte dell'associazione in quanto «l'urgenza di una sana prevenzione lo aveva colpito da tempo tanto da scendere in campo per far meglio e di più».

Ad avvicinare il vice presidente Giancarlo Torelli, attualmente medico di famiglia, è stato invece un episodio accaduto quando era medico nel pronto soccorso di Andria: dopo uno di tantissimi incidenti stradali ai quali lui purtroppo prestava servizio, nonostante l'auto del paziente coinvolto fosse un cartoccio distrutto, il paziente ne usciva completamente illeso, ma durante la tac di routine per accettarsi che nessuno organo interno fosse compromesso, questo uomo scopriva di avere una massa tumorale vicino ai polmoni: la sua auto distrutta gli aveva salvato la vita.

Per la nutrizionista Ivana Pomodoro, consigliere della onlus, la motivazione è stata «la consapevolezza che una sana alimentazione in un malato oncologico è fondamentale per rendere meno invasivi gli effetti collaterali delle terapia». Molto appassionata anche la relazione del dott. Luigi di Bisceglie su osteoporosi e sarcopenia.

Il nuovo direttivo - nel quale figurano anche la segretaria Filomena Balducci e i consiglieri Pasquale Zucaro, Paolo Torelli, Manuela Graziano e Luigi Lafasciano - ha poi annunciato tre iniziative in programma nel prossimo futuro.

«La prima interessa il nostro amore per l’ambiente e la mobilità sostenibile e contro l’inquinamento» spiegano. «Per domenica 30 giugno nel tardo pomeriggio abbiamo pensato di organizzare una biciclettata della salute che abbiamo chiamato "chi si ama ci segua". Dopo aver attraversato il nostro centro storico, andremo verso il depuratore dove abbiamo pensato di fare un flash mob. Chi vuole aiutarci in questa esperienza è il benvenuto, soprattutto le associazioni impegnate nelle tematiche ambientali e gli appassionati di biciclette. A breve realizzeremo una nostra locandina con l'evento».

La seconda iniziativa è invece un appuntamento fisso per i coratini.

«Siamo arrivati alla quarta edizione della "Giornata della prevenzione" che si svolgerà il 21 e 22 settembre nel parco comunale. Saranno tantissimi gli screening disponibili e stiamo cercando di coprire il maggior numero di visite specialistiche. Per tempo comunicheremo i giorni dei nostri banchetti per le prenotazioni.

Per ultimo abbiamo chiesto alla consigliera Ivana Pomodoro di dedicare una piccola rubrica settimanale sulla bellezza della sana alimentazione sulla nostra pagina Facebook.

Approfittiamo per ringraziare don Sergio e la parrocchia Santa Maria Greca per la disponibilità ad accoglierci come associazione nel plesso parrocchiale di via Lionello: il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 18 alle 20.30 saremo disponibili per incontrare i tesserati e i simpatizzanti delle nostre battaglie culturali e sociali.

Con la nuova amministrazione comunale continuerà il nostro dialogo per rendere concreto il profilo della salute cittadino (il profilo della salute è una "descrizione qualitativa e quantitativa delle prospettive positive di salute, ma anche dei fattori negativi di criticità e/o di danno, finalizzata a funzioni di informazione, e comunicazione partecipata in vista di una iniziale selezione di priorità") e il registro dei tumori, ormai legge. Confidiamo - ha concluso il direttivo - anche di riprendere il dialogo con l’associazione medico scientifica coratina perché crediamo che il loro sostegno sia necessario e urgente».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Aldo Fiore ha scritto il 14 maggio 2019 alle 10:05 :

    To , qualcuno si ricorda dell'ambiemte.Benvenuti a Franco e al nuovo direttivo. Rispondi a Aldo Fiore