#difendiamolanostraschiena

Malattie posturali nei ragazzi, si conclude il progetto “Dieci e lode alla tua schiena”

Destinatari sono stati i ragazzi delle prime classi delle scuole medie della nostra città. Momento finale martedì 26 marzo alle 9 nell’auditorium della parrocchia San Gerardo

Attualità
Corato lunedì 25 marzo 2019
di La Redazione
Malattie posturali nei ragazzi, si conclude il progetto “Dieci e lode alla tua schiena”
Malattie posturali nei ragazzi, si conclude il progetto “Dieci e lode alla tua schiena” © n.c.

Si terrà martedì 26 marzo alle 9 nell’auditorium della parrocchia San Gerardo la giornata conclusiva della II edizione di “10 e Lode alla tua schiena”.

Il progetto - realizzato dall’associazione “Salute e Sicurezza” in sinergia con il main sponsor “Selezione Casillo” - riguarda la prevenzione e la sensibilizzazione delle patologie vertebrali dei ragazzi in età evolutiva come scoliosi, lordosi, cifosi e piattismo, legate alle cattive abitudini ed errori, come zaini troppo pesanti o posture scorrette durante lo studio e il gioco.

Destinatari sono stati i ragazzi delle prime classi delle scuole medie della nostra città, ai quali all’inizio dell’anno scolastico è stato distribuito un opuscolo informativo coinvolgendo, così, anche le famiglie.

Lo screening ortopedico è stato realizzato grazie al reparto di ortopedia e traumatologia dell'ospedale “Di Venere” Bari, diretto dal dott. Vincenzo Caiaffa e all’attiva partecipazione della dott.ssa Nunzia Garofalo e del dott. Alessandro Pansini, coadiuvati dai soci e personale qualificato dell’associazione “Salute e Sicurezza”, ai quali va «il nostro ringraziamento - spiegano gli organizzatori - per il lavoro svolto nei tempi di attuazione del progetto, visitando circa 500 ragazzi».

Nel corso dell’evento gli specialisti tracceranno le linee principali, con statistiche e consigli utili, relative alle problematiche muscolo- scheletriche riscontrate durante gli screening ai ragazzi.

Come spiega il presidente dell’associazione, Roberto Mazzilli. «grazie a questo progetto è partita una campagna di informazione, coinvolgendo non solo i ragazzi ma anche le famiglie e le Istituzioni Scolastiche, perché, la prevenzione e la diagnosi precoce restano fondamentali per l’individuazione di eventuali alterazioni a carico della colonna vertebrale, tipiche dell’accrescimento».

Durante l’evento saranno premiati i video del concorso “Ciak... si torna indietro”, tenendo in considerazione la coerenza con il tema proposto, l’impegno e la creatività.

«Con questo progetto - concludono dall'associazione - il nostro obiettivo è quello di rendere i ragazzi sempre più consapevoli e autonomi nel gestire la propria postura per evitare in futuro seri problemi alla schiena».

Lascia il tuo commento
commenti