​Il 24 gennaio

“Confini d’arte”, al Federico II la "notte bianca” dei licei artistici

L’iniziativa «esprime l’urgenza contemporanea di partecipare al complesso dibattito culturale e sociale sulla definizione di confini e sulla necessità di superarli»

Attualità
Corato martedì 22 gennaio 2019
di La Redazione
Gli ingressi degli istituti superiori di Corato
Gli ingressi degli istituti superiori di Corato © CoratoLive.it

Il 24 gennaio, per la prima volta, il liceo artistico “Federico II Stupor Mundi” aderirà all’iniziativa nazionale de “La notte bianca” dei licei artistici, con una manifestazione dal titolo “Confini d’arte”.

Nell’ambito del sistema culturale-scolastico, tutti i licei artistici propongono strumenti di analisi e lettura della realtà contemporanea e propongono “oggetti e percorsi d’arte” per riflettere e interrogarsi, offrendo saperi che partono dalla conoscenza del passato e delle radici per interpretare il presente e proiettarsi nel futuro.

«Confini d’Arte - scrivono dalla scuola - esprime l’urgenza contemporanea di partecipare al complesso dibattito culturale e sociale sulla definizione di confini e sulla necessità di superarli (confini sociali, culturali, economici, storici e geografici), poiché la società deve continuare a progettarsi, in un costante processo di democratizzazione, verso l’abbattimento di quei limiti che creano disuguaglianze tra gli esseri umani ledendone i diritti.

Confini d’Arte esprime l’insieme delle finalità che la cultura artistica si propone di perseguire: promuovere il cambiamento sociale attraverso la sensibilità alla Bellezza in senso etico ed estetico; offrire opportunità di sviluppo economico del territorio attraverso la produzione artistica, la conoscenza e la cura del proprio patrimonio artistico favorendo il restauro, il collezionismo privato e la promozione culturale con eventi e spazi dedicati.

Tutte le attività previste, laboratori artistici, installazioni, azioni performative, conferenze, reading, esecuzioni musicali saranno improntate allo svelamento di come l’arte e il metodo creativo siano fra gli strumenti più efficaci a percorrere i confini delle discipline, dei saperi, delle culture e dei pensieri, nell’intento di cogliere e armonizzare le differenze».

La manifestazione avrà inizio alle ì 16.00 e si protrarrà fino alle 23.

Il programma

Installazioni
Cum finis a cura della prof.ssa Rosanna Quatela
“Exitentry”a cura dei professori Vincenzo Loglisci e Sergio Rubini
“la Frontiera” reading di Alessandro Leogrande a cura della prof.ssa Alessandra Loprieno

Ore 16.00-17.30 laboratori artistici
PoesiAmo: laboratorio di scrittura creativa con la prof.ssa Monica Tommasicchio
IntervistiAmo: tecniche di “scrittura multimediale” nella sala da posa con la prof.ssa Marilina Nichilo
ImpreziosiAmo: dalla progettazione grafica alla realizzazione di monili con il prof. Michele Scarpa e gli studenti del corso per Adulti
CeramichiAmo: laboratorio di ceramica con la prof.ssa Nicla Minutilli e decorazione lavori Raku “Ceramica senza confini” con i professori Donatella Di Bisceglie e Sergio Rubini
Laboratorio di design legno: esperienza di incisione e pirografia a cura del prof. Giuseppe Di Zanni
Sconfiniamo: tra parole e immagini – reading di graphic novel illustrati a cura della prof.ssa Mariacarla Quaranta
MusicreiAmo: laboratorio di scrittura creativa e musica a cura della prof.ssa Porzia Volpe

Ore 17.45 - 18.45 incontri in auditorium
Saluti del dirigente scolastico
Presentazione evento
Presentazione progetto Verdelocco a cura dell’architetto Suriano
Consegna attestati: Pon Sicilia - concorso new design – borsa di studio

Inizio ore 18:45/19:30-performance in auditorium
Emozioni d’arte: proposte artistiche da indossare a cura della prof.ssa Monica Tommasicchio.
Il volto e la maschera: Emozioniamoci a cura del dipartimento di inclusione
Vestire l’Arte: abiti e gioielli ispirati a Federico II a cura dei professori Concetta Scardigno e Leonardo Fiore

Ore 19.30/20.30 Raku Ceramica senza confini
Esecuzione finale con ultima cottura in giardino a cura dei professori Donatella di Bisceglie e Sergio Rubini.

Ore 20.30 conclusione delle performance presso la scuola e trasferimento e prosieguo della Notte bianca nel territorio cittadino

Ore 21.00 la scuola nel territorio. Presentazione presso la chiesa Incoronata dei progetti realizzati in collaborazione con l’associazione Rotary Corato: “Piastrella con codice QR” realizzato dagli alunni del corso di design ceramica a cura della prof.ssa Donatella Di Bisceglie; “Esplorando Corato”, sito internet realizzato dagli alunni del corso audiovisivo – multimediale a cura dei professori Pasquale Pisani e Patrizia Ricco.

Lascia il tuo commento
commenti