​Il videoclip del brano porta la firma di un altro talento pugliese, il video maker Carmine Croce, originario di Barletta che vanta nel suo curriculum importanti collaborazioni con il cantante molfettese Caparezza

“Chissenefrega”, l'urlo di Mara Musci diventa un videoclip

È il secondo inedito della cantante Mara Musci che, a due anni di distanza dal suo esordio discografico, torna con un nuovo brano e varie novità

Attualità
Corato martedì 22 gennaio 2019
di La Redazione
“Chissenefrega”, il grido liberatorio di Mara Musci diventa un videoclip
“Chissenefrega”, il grido liberatorio di Mara Musci diventa un videoclip © n.c.

Da sabato 19 gennaio è visibile su Youtube il video del brano “Chissenefrega”, secondo inedito della cantante Mara Musci, che a due anni di distanza dal suo esordio discografico torna con un nuovo brano che presenta varie novità.

Dal giorno precedente in rotazione radiofonica, il videoclip del brano porta la firma di un altro talento pugliese, il video maker Carmine Croce, originario di Barletta che vanta nel suo curriculum importanti collaborazioni con il cantante molfettese Caparezza, per il quale ha collaborato per numerosi videoclip, tra i quali “Prosopagnosia” e il documentario “Trip 709”, incentrato sul tour dell’artista, trasmesso dal canale televisivo VH1.

«Mi sono innamorato subito del brano - ha affermato Croce - dal primo ascolto. Ho colto la palla al balzo, Mara, ragazza molto dolce, mi è sembrata una persona carica e questa canzona lo dimostra. Inizialmente abbiamo deciso di osservare il testo, seguendo il filone della storia, mantenendoci didascalici, ma poi abbiamo cambiato e dirottato il lavoro su una situazione un po’ più autoritaria e menefreghista».

Questo secondo brano, realizzato sempre grazie alla collaborazione del gruppo Soundmusic di Bari, presenta sonorità tipiche del genere indie pop e il testo tratta la fine di una storia d’amore. È un grido liberatorio e funge come strumento terapeutico a seguito di qualsiasi delusione. Vuol essere un megafono al concetto che, nonostante le cose non vadano come ci aspettiamo, bisogna mettere un punto, voltare pagina, gridare un bel “chissenefrega” e da lì ripartire.

«Con due attori, tra immagini in studio e per le vie di Barletta, abbiamo messo in risalto la situazione, la chiusura di una storia d’amore a seguito di un tradimento. La protagonista scappa in balia della disperazione, però a seguito dell’incontro con Mara, la situazione svolta e il suo atteggiamento cambierà».

Il brano è il primo frutto della collaborazione con Davide Gobello, chitarrista che ha collaborato con Loredana Bertè e Fabrizio Moro e il cantautore Francesco Guasti, che ha partecipato a Sanremo Giovani, nel 2017, con la canzone “Universo”. È il primo perché la giovane cantante di Corato è già impegnata con la stesura di nuove canzoni.

Lascia il tuo commento
commenti