​Tutte le novità che riguardano la diocesi

Nuove nomine del vescovo, a Corato c’è chi viene e chi va

Don Francesco Nuzzolese prende il posto di don Marco Cannavò; alla “Sacra Famiglia” invece don Nicola Salvemini sostituisce don Aurelio Carella

Attualità
Corato martedì 25 settembre 2018
di La Redazione
Don Marco Cannavò
Don Marco Cannavò © CoratoLive.it

C’è aria di cambiamenti nella diocesi di Trani e, di conseguenza, anche nelle parrocchie coratine e per i sacerdoti originari della città. Mons. Leonardo D’Ascenzo ha infatti reso noti «i nuovi uffici e incarichi pastorali».

In particolare, a Corato: don Francesco Nuzzolese, già collaboratore presso la Parrocchia “SS. Angeli Custodi”, sarà viceparroco di “Santa Maria Greca” e Cappellano delle Suore “Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue del Beato Tommaso Maria Fusco”; prenderà il posto di don Marco Cannavò che, essendosi conclusi i termini della Convenzione stipulata con la sua arcidiocesi di origine, quella di Milano, tornerà nella sua terra.

Lascia Corato anche don Aurelio Carella, dopo essere stato vicario della “Sacra Famiglia”, si trasferisce a Barletta: sarà viceparroco del “Cuore Immacolato di Maria”. Una sorta di scambio di ruolo con don Nicola Salvemini che invece, è stato assegnato alla “Sacra Famiglia”.

Il sacerdote coratino Luigi Ciprelli, vicario parrocchiale della parrocchia “Spirito Santo” in Trani, è stato nominato Cappellano delle Suore “Adoratrici del Sangue di Cristo” nella stessa città.

Negli altri Comuni della diocesi: dal primo settembre Padre Giàngiuseppe (Pier Giorgio) Taneburgo o.f.m. cap è stato nominato Parroco della Parrocchia "Immacolata" in Trinitapoli; padre Guido Ficocelli o.f.m. cap è stato nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia "Immacolata” in Trinitapoli; don Francesco Mastrulli, già Vice Cancelliere, è nominato Cancelliere Arcivescovile; don Giuseppe Abbascia, già Collaboratore di Curia, è nominato Vice Cancelliere Arcivescovile e Segretario della Segreteria Pastorale; don Mauro Sarni, mantiene l'ufficio di Parroco della Parrocchia Cristo Redentore in Trani ed è nominato Rettore della Basilica Cattedrale di Trani e Padre Spirituale dell'Arciconfraternita del “SS. Sacramento” e della Confraternita di "S. Nicola Pellegrino" in Trani; don Gaetano Corvasce, già Rettore del Seminario Arcivescovile “Don Pasquale Uva", è nominato Parroco della Parrocchia San Pietro in Bisceglie; don Nicola Bombini, già parroco della Parrocchia San Pietro in Bisceglie, é nominato Cappellano delle “Sorelle Povere di Santa Chiara" e Rettore di “San Luigi” in Bisceglie; padre Antonio Barbaro osj, già Vicario parrocchiale della Parrocchia, è nominato Parroco della Parrocchia “S. Filippo Neri” in Barletta; don Domenico Bruno, già impegnato pastoralmente nella Diocesi di Roma, e nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia “SS. Angeli Custodi” e Collaboratore della Parrocchia “Cristo Redentore” in Trani; don Ruggiero Fiore, già Vice Rettore del Seminario Arcivescovile “Don Pasquale Uva”, è nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia “San Giovanni Apostolo” in Barletta; don Domenico Savio Pierro, già Vicario parrocchiale della parrocchia “S. Giovanni” in Barletta, per motivi di studio offrirà il proprio servizio pastorale presso la parrocchia “S. Lino” in Roma; don Raimondo Leone, già Assistente spirituale del Collegio universitario "Villa Nazareth" in Roma, proseguirà gli studi biblici e sarà impegnato pastoralmente presso la Parrocchia “S. Chiara” in Roma; don Cosimo Delcuratolo, espletati gli studi in Psicologia a Roma, è nominato Rettore del Seminario Arcivescovile “Don Pasquale Uva” in Bisceglie.

Le destinazioni pastorali dei seminaristi del sesto anno formativo in vista di un loro graduale inserimento nella pastorale diocesana
Sem. Mario Sciacqua presso la parrocchia “Sacra Famiglia” in Corato
Sem. Valerio Bozzi presso la parrocchia "SS. Trinità” in Barletta
Sem. Francesco Milillo presso la parrocchia “Santa Maria delle Grazie” in Trani
Sem. Luigi Tedeschi presso la parrocchia “S. Maria di Passavia” in Bisceglie

Il messaggio del vescovo. «Carissimi presbiteri e diaconi, consacrati/e, fedeli laici – scrive Mons. D’Ascenzo - è compito del Pastore della comunità diocesana destinare agli uffici e agli incarichi pastorali suoi collaboratori che condividano con lui la sollecitudine per la guida dell'Arcidiocesi, per il bene delle comunità e dei fedeli. Dopo attento discernimento, sotto l’azione dello Spirito Santo, essendomi avvalso di consultazioni in uno spirito di sinodale collegialità, vi comunico le seguenti disposizioni relative a nomine e trasferimenti. Le nomine, ad eccezione del Parroco e Vicario parrocchiale della Parrocchia Immacolata di Trinitapoli, avranno decorrenza canonica a partire dal 1 ottobre, ma, essendo già le parrocchie impegnate nella programmazione del nuovo anno pastorale, invito caldamente i presbiteri e i seminaristi nominati a mettersi a disposizione già delle nuove realtà a cui sono stati destinati, d'intesa con gli altri sacerdoti con cui collaboreranno.

Ringrazio di cuore i presbiteri che hanno assolto i precedenti uffici o incarichi, mettendosi a disposizione al rinnovamento; in particolar modo, desidero esprimere una profonda riconoscenza a Mons. Giuseppe Asciano, Cancelliere Arcivescovile per un trentennio, saggio servitore della Curia diocesana con la sua competenza e la sua prudenza, prezioso collaboratore nel servizio».
Lascia il tuo commento
commenti