«Vogliamo promuovere ed incentivare la zona centrale della città, porre maggiore attenzione rispetto ad essa e trovare soluzioni ai problemi che nel tempo si sono creati»

Da piazza Di Vagno nasce ​“Corato che riparte”

Attualmente presieduta dal biscegliese Bartolo Storelli, l’associazione - libera e indipendente - è nata da un’idea di Sergio Mastrapasqua

Attualità
Corato venerdì 14 settembre 2018
di La Redazione
Piazza Di Vagno
Piazza Di Vagno © CoratoLive.it

“Corato che riparte”. È questo il nome scelto per la nuova associazione che raggruppa circa 30 ristoratori e commercianti del centro storico.

Attualmente presieduta dal commercialista biscegliese Bartolo Storelli, l’associazione - libera e indipendente - è nata da un’idea di Sergio Mastrapasqua.

Quali obiettivi vi siete posti?
«In primis vogliamo promuovere ed incentivare la zona centrale della città, porre maggiore attenzione rispetto ad essa e trovare soluzioni ai problemi che nel tempo si sono creati. Avvertiamo tutti il bisogno di maggiore sicurezza e controllo.

Ci piacerebbe riorganizzare gli orari della zona a traffico limitato, soprattutto nei giorni di pioggia: in questa come per altre questioni è fondamentale il dialogo con la pubblica amministrazione. Siamo disposti anche a metterci al lavoro per organizzare eventi.

L'associazione, come stabilito dallo statuto, persegue i seguenti scopi: tutelare e valorizzare l'immagine ed i diritti dei commercianti del centro storico ed occuparsi della sicurezza delle attività dei soci e degli avventori in tutta la zona».

Come mai il legale rappresentante non è coratino?
«Perché abbiamo voluto che a curare le relazioni con l’amministrazione e gli altri interlocutori istituzionali fosse una figura super partes».

Lascia il tuo commento
commenti