​Dall’albo pretorio del Comune

Affitto casa, aiuti in arrivo per le famiglie in difficoltà

I fondi da cui attingere i contributi sono stanziati dallo Stato, dalla Regione Puglia e dal Comune di Corato. Le domande dovranno pervenire, entro e non oltre le 12 del primo ottobre prossimo

Attualità
Corato giovedì 13 settembre 2018
di La Redazione
Servizi sociali
Servizi sociali © CoratoLive.it

Aiuti in arrivo per le famiglie che fanno fatica a far fronte alle spese mensili di affitto per la casa. Sull’albo pretorio del Comune è stato pubblicato il bando per l'attribuzione del contributo integrativo per il pagamento del canone di locazione - competenza 2016.

I fondi da cui attingere i contributi sono stanziati dallo Stato, dalla Regione Puglia e dal Comune di Corato.

Per essere ammessi a questa forma di sostegno economico è necessario essere in possesso di una serie di requisiti specifici tra cui: la cittadinanza può essere sia italiana che europea o extracomunitaria con permesso di soggiorno; la residenza deve essere nel Comune di Corato in un immobile condotto in locazione come abitazione principale; il reddito annuo complessivo del nucleo familiare, composto dalla famiglia anagrafica e dai soggetti a carico ai fini Irpef conseguito nel 2016, per la fascia A, non deve superare la somma di 13.049,14 euro mentre, per la fascia B, non deve superare la somma i 15.250 euro; il contratto di locazione nel corso dell’anno 2016 deve essere regolarmente registrato e riferito ad immobili con caratteristiche di edilizia economica popolare ben precise.

Per verificare tutti gli altri requisiti necessari, ma anche i criteri di determinazione del reddito e dei contributi, è sufficiente cliccare qui per leggere il bando completo. Questo link permette di scaricare il modello per la domanda e quello per l’autocertificazione necessari per candidarsi al bando. Le domande di partecipazione devono essere compilate su questi appositi moduli, in distribuzione presso gli uffici dei Servizi Sociali del Comune (via Gravina 132) e dovranno pervenire, entro e non oltre le 12 del primo ottobre prossimo, all’Ufficio Protocollo oppure spedita al Sindaco a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno del Comune di Corato.

Per la compilazione della domanda i cittadini possono rivolgersi ai patronati, al Caf, ai sindacati e alle associazioni presenti sul territorio oltre che ai servizi sociali. L’erogazione dei contributi sarà effettuata in un’unica soluzione, in base a quando arriveranno i fondi dalla Regione Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti