Parole semplici, che non hanno bisogno di troppi commenti. Che raccontano un disagio molto diffuso in città

«Rampe e buche, un pericolo per me e per tutti»: l'appello di un cittadino diversamente abile

«Se non sto attento rischio di fare un incidente con la carrozzina, di ribaltarmi cadendo con il viso in avanti. Ci si può davvero fare male, lo dico per me e per tanti altri»

Attualità
Corato domenica 09 settembre 2018
di La Redazione
«Rampe e buche, un pericolo per me e per tutti»: l'appello di un cittadino diversamente abile
«Rampe e buche, un pericolo per me e per tutti»: l'appello di un cittadino diversamente abile © CoratoLive.it

«Sono un ragazzo diversamente abile, mi sposto solo in carrozzina: per favore sistemate il prima possibile la rampa di accesso che si trova su corso Mazzini, tra la Banca di Puglia e Basilicata e la chiesa di San Giuseppe».

Parole semplici, che non hanno avuto bisogno di troppi commenti. Che raccontavano un disagio molto diffuso in città. Alcuni mesi fa, grazie alla collaborazione di un altro cittadino costretto ad utilizzare la sedia a rotelle, CoratoLive.it ha documento con un video e delle foto alcuni dei principali pericoli che si incontrano passeggiando in città.

I marciapiedi di corso Mazzini, in realtà, erano – e sono – una delle poche eccezioni: avendo le rampe di accesso e di discesa, abbattono le barriere architettoniche. Nei giorni scorsi però un giovane coratino, attraverso il numero whatsapp di CoratoLive.it, ha segnalato la necessità di un intervento e a quella specifica situazione il Comune ha posto rimadio.

«Quella strada - scrive - la faccio ogni giorno. Sarebbe bastata una disattenzione a provocare un incidente con la carrozzina, avrei rischiato di ribaltarmi cadendo con il viso in avanti. La sistemazione di quella rampa è stato un intervento importante, non solo per me anche per altri che salgono e scendono. Ci si poteva davvero fare male». Le rampe, va detto, oltre che per le carrozzine dei disabili servono anche per i passeggini dei bambini.

«E poi - conclude il giovane coratino - oltre alle rampe, ci sono le buche sulle strade: proprio ieri ne ho trovata una enorme, a pochi metri dal commissariato di Polizia. Quella, come tante altre, è molto pericolosa: se danneggiano le ruote delle auto vi siete mai chiesti cosa sono in grado di provocare a noi disabili in carrozzina?».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vitantonio Lagrasta ha scritto il 10 settembre 2018 alle 16:54 :

    ...vogliamo parlare di quei "signori"che parcheggiano abitualmente davanti agli scivoli per disabili! ???!!! La situazione a Corato è gravissima, io l'ho segn alato, via pec ai vigili urbani e al Comune:attendo risposta; al di là di rispondere o meno,LA SITUAZIONE LA DEVONO RISOLVERE,SUBITO! !! Rispondi a Vitantonio Lagrasta

  • Giovanni RANDOLFI ha scritto il 09 settembre 2018 alle 14:33 :

    Io proporrei ai trasgressori dell’occupazione degli stalli riservati e degli scivoli una sanzione amministrativa al codice della strada SALATA con l’obbligo di trascorrere un’intera giornata in città a bordo di una carrozzina così da capire le reali difficoltà che incontra un disabile quotidianamente quando impatta con la stupidità e il disinteresse comune. Rispondi a Giovanni RANDOLFI

  • Lucia Amorese ha scritto il 09 settembre 2018 alle 14:29 :

    Ritengo doveroso che almeno gli scivoli debbano essere corredati di dissuasori alla sosta dei veicoli, strutture, paletti e/o fioriere o altro a distanza giusta da creare il corretto ingombro alla sede stradale, ma atti ad impedire la sosta dei veicoli Rispondi a Lucia Amorese

  • Michele Colella ha scritto il 09 settembre 2018 alle 14:26 :

    Ritengo che debba esserci da parte dei componenti dell’ufficio tecnico e Polizia Locale un adeguato controllo sul proprio operato esempio: vicino il chiosco di “Luchetto” ci sono le strisce pedonali rifatte anche da un po’ e a 5 mt. un attraversamento per disabili non tracciato da privo di strisce! Poi molte zone della città con da un lato del marciapiede lo scivolo dall’altra parte nulla! Poi i vigili che non sanzionano mai l’ostruzione degli scivoli o i parcheggi riservati Rispondi a Michele Colella

  • Controllare ha scritto il 09 settembre 2018 alle 09:42 :

    Ma che brava gente .Diimentichiamo gli automobilisti (e ) che parcheggiando come degli incontrollati bastar... senza rispetto delle regole ne impediscono l'accesso dappertutto ? Poi sentir dire: è per un minutoooooo Rispondi a Controllare

  • salvatore di gennaro ha scritto il 09 settembre 2018 alle 06:51 :

    Penso che, con tutta la buona volontà, sarebbe impossibile eliminare ogni barriera per chi ha dei problemi che rendono la vita meno agevole. Ma di una cosa sono certo: la generosità e la disponibilità della gente ad aiutare il prossimo in difficoltà è del tutto indubbia. Suggerirei quindi di munire le carrozzine (sia quelle dei diversamente abili che quelle dei bambini) di un dispositivo luminoso e blandamente sonoro che mostri alla gente la necessità di aiuto, in un determinato frangente, da parte di chi usa tali mezzi. A meno che la persona che abbia bisogno non si trovi in un posto deserto sono sicuro, arci sicuro, che la gente accorrerà per aiutare. E' una piccola cosa che rinsalderebbe i rapporti umani, sempre più evanescenti. Rispondi a salvatore di gennaro