I biglietti sono disponibili sia al botteghino del teatro, dalle 17.30 alle 20.30, sia nel punto vendita Galise, in piazza Giacomo Matteotti 9, a Corato (dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30)

In teatro “Ai-lati”, fare sistema oltre l’accoglienza

Due i momenti della serata: prima la presentazione di “Fare sistema oltre l’accoglienza poi lo spettacolo musicale dei Medison dal titolo “In(di)visibili”

Attualità
Corato giovedì 12 gennaio 2017
di La Redazione
“Ai-lati”
“Ai-lati” © n.c.

«Ai lati - Storie di migranti per costruire un’accoglienza migliore» è l’evento promosso dalla Fondazione Vincenzo Casillo e dal Rotary Club di Corato per mettere a fuoco la via di un’integrazione possibile lungo le strade della globalizzazione.

L’appuntamento è per sabato 14 gennaio, alle 20, al teatro comunale. Due i momenti della serata: prima la presentazione di “Fare sistema oltre l’accoglienza”, il progetto dell’ong d’ispirazione cattolica Azione per un Mondo Unito (Amu) dedicato all’integrazione di 50 giovani dai 16 ai 18 anni, fra migranti e cittadini italiani in condizioni di vulnerabilità economica e sociale; poi lo spettacolo musicale dei Medison dal titolo “In(di)visibili”. Attesi gli interventi di Flavia Cerino e Valeria Lo Bello, le coordinatrici del progetto già avviato nel gennaio 2016 in Sicilia.

«Secondo i dati forniti dall’Alto Commissariato per i Rifugiati dell’Onu, in Italia, solo l’anno scorso, sono arrivati via mare quasi 190mila migranti, di cui - spiega Cardenia Casillo, della fondazione Vincenzo Casillo - almeno 20mila sono i minori stranieri non accompagnati. Proprio per favorire un’integrazione sociale ed economica di questi giovani ed evitare che siano reclutati dalle organizzazioni criminali, intendiamo sostenere il progetto dell’Amu anche in Puglia».

Sulla stessa linea anche il presidente del Rotary coratino, Pierluigi Amodio: «l’iniziativa è coerente con i valori della nostra organizzazione e ci auspichiamo che sempre più famiglie e imprenditori possano aderire alla nascente rete nazionale di aziende e famiglie per l’accoglienza e l’inserimento socio-economico dei giovani coinvolti. Possiamo fare molto, nell’interesse della collettività».

I biglietti sono disponibili sia al botteghino del teatro, dalle 17.30 alle 20.30, sia nel punto vendita Galise, in piazza Giacomo Matteotti 9, a Corato (dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30).

Lascia il tuo commento
commenti