Domenica 15 Maggio alle 17 in strada esterna Paolomio 24 a Corato

L'organizzazione di volontariato "Il giardino di Gloria" inaugura un giardino sensoriale

Cinque aree per sperimentare, scoprire e muoversi nella natura

Attualità
Corato venerdì 13 maggio 2022
di La Redazione
Un giardino
Un giardino © n.c.

Domenica 15 Maggio alle 17 l'organizzazione di volontariato "Il giardino di Gloria" si presenta alla cittadinanza e per l’occasione inaugura un giardino sensoriale in strada esterna Paolomio 24 a Corato. «Si tratta di un luogo di incontro, senza barriere fisiche, sociali ed economiche, dove le parole amore, solidarietà e inclusione rappresentano le radici della vita quotidiana» spiegano dall'associazione. «Uno spazio dove è possibile sperimentare, scoprire e muoversi nella natura, fra le sue meraviglie. I visitatori potranno attraversare le cinque aree del giardino sensoriale accompagnati da musica dal vivo. I più piccoli potranno assistere agli spettacoli di bolle, micromagia e palloncini».

Dopo la benedizione di don Antonio Maldera, parroco del Santuario Madonna delle Grazie, Mariastella Bonaventura, presidente de Il giardino di Gloria OdV, presenterà l’associazione alla comunità. Interverranno Giuseppe Francavilla, presidente de Il carro dei Guitti di Trani e Stefania Piccirilli, presidente de I Per-Corsi Dell’arte di Foggia.

«Il Giardino sensoriale sarà palcoscenico delle attività di inclusione di persone con disabilità, formazione e promozione del benessere e la natura sarà la “Grande Maestra”» afferma Mariastella Bonaventura. «Camminare nella natura mi ha sempre donato un senso di pace e benessere... il canto degli uccelli, il colore delle piante, il profumo dei fiori. Anni fa ho deciso di acquistare un piccolo terreno dove poter trascorrere il mio tempo libero, dove poter ritrovare le mie radici e gioire di questo dono prezioso con chi mi era accanto. Sono nati legami stupendi e nella mia memoria sono impressi ricordi meravigliosi. Durante la pandemia, le restrizioni e la solitudine forzata hanno fatto nascere in me il desiderio di aprire questo piccolo giardino a chiunque voglia vivere un’esperienza a contatto con la natura e a chiunque viva una condizione di disagio e solitudine».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Anna 56 ha scritto il 15 maggio 2022 alle 13:30 :

    Bellissima idea, condivido la passione per la natura e comprendo il bisogno di estenderla, auguri e buon lavoro Rispondi a Anna 56