Il monitoraggio

Covid, il Comune incontra i presidi: «​Situazione non così preoccupante da chiudere le scuole»

«È stato richiesto alle scuole paritarie e private, un costante aggiornamento sui dati del contagio di alunni e insegnanti» fa sapere l'amministrazione

Attualità
Corato venerdì 21 gennaio 2022
di La Redazione
Covid nelle scuole
Covid nelle scuole © Asl Bari

«Sebbene il virus circoli negli istituti, il numero dei contagi registrati tra studenti e personale scolastico non risulta al momento così preoccupante da invocare la chiusura delle scuole e il ritorno alla DaD». È quanto emerso dopo due incontri svolti nei giorni scorsi tra il sindaco Corrado De Benedittis, l'assessore Beniamino Marcone e la presidente della terza commissione consiliare, Anna Carminetti, con i dirigenti degli istituti scolastici coratini, per fare il punto della situazione e rilevare particolari esigenze ed eventuali criticità delle scuole, al rientro dopo le festività natalizie.

«Da parte degli intervenuti si è comunque convenuta una costante e puntale comunicazione» fa sapere il Comune. «È stato, inoltre, richiesto alle scuole paritarie e private, un costante aggiornamento sui dati del contagio di alunni e insegnanti. È intenzione di questa amministrazione, tesa a potenziare forme di collaborazione sinergica con la realtà scolastica del territorio, affiancare in un momento così delicato le scuole, i bambini e i ragazzi che le frequentano, il personale che vi lavora».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Anto ha scritto il 23 gennaio 2022 alle 07:04 :

    Se non capite il nesso :Siete in due a ballare l’alligalli.Ma che scrivete voi!Poi da due che si scrivono con nomi indecifrabili........ saluti Rispondi a Anto

  • Lalla ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 06:57 :

    Quindi aspettiamo che la situazione diventi preoccupante per adottare restrizioni sulle scuole??? 🤔 Rispondi a Lalla

  • Anto ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 20:25 :

    E si altrimenti voi poi dovete tenervi il peso dei vostri figli.Ridicole Rispondi a Anto

  • mest catall ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 19:45 :

    Neanche io capisco il nesso, non è solo Maryo, ... boooooooooh !!! Anto ma che dici/scrivi ??? L'arabo ??? Mah !!! Rispondi a mest catall

  • Anto ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 18:51 :

    Se non capisce il nesso evidentemente è un suo problema!La saluto. Rispondi a Anto

  • Brava maestra ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 16:51 :

    Se in questa situazione, dovesse chiudere la scuola ... dovrebbe chiudere anche TUTTO il resto... ed invece NON è così ... lasciate la scuola APERTA !!! Rispondi a Brava maestra

  • Anto ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 12:48 :

    Si sì non preoccupante.E le cose dinanzi alle farmacie?Qui c’è gente che deve portare il pane a casa!E non puo’usvire dal lavoro per Prendere i ragazzi dalle scuole! Rispondi a Anto

    Maryo Uciha ha scritto il 21 gennaio 2022 alle 16:05 :

    Quindi secondo le scuole andrebbero chiuse perché lei non ha tempo? O perché deve fare la coda in farmacia? Non capisco il nesso con la situazione sanitaria. Rispondi a Maryo Uciha