La novità

Messa in sicurezza delle scuole: si inizia dalle palestre di Fornelli, Piccarreta e Battisti

​«Sulla base delle segnalazioni dei dirigenti scolastici e dei sopralluoghi effettuati dall'ufficio, si è valutato opportuno intervenire anche con l'ottica di fornire un maggiore utilizzo degli spazi alla città»

Attualità
Corato martedì 26 ottobre 2021
di La Redazione
L'ingresso del Battisti
L'ingresso del Battisti © CoratoLive.it

Si inizia dalle palestre. Sono stati programmati i primi lavori derivanti dall'avviso pubblico del Ministero dell’Istruzione pubblicato il 6 agosto scorso che ha assegnato al Comune di Corato 200mila euro per l’esecuzione di opere di messa in sicurezza e adattamento di spazi e aule di edifici pubblici adibiti a scopo didattico. 

«Sulla base delle segnalazioni pervenute dai dirigenti scolastici e dei conseguenti sopralluoghi effettuati dall'ufficio - spiega il Comune in una nota - si è valutato opportuno intervenire, con questa misura straordinaria, per rendere più funzionali gli ambienti didattici anche con l'ottica di fornire un maggiore utilizzo degli spazi alla città. In questo senso si è provveduto ad individuare un primario utilizzo del finanziamento in opere da effettuarsi alle palestre delle scuole. In particolare alla palestra del Fornelli i lavori consisteranno nel rifacimento del campo da gioco mediante un pacchetto omologato; per la palestra della scuola "Luisa Piccarreta" i lavori da effettuare saranno la coibentazione della copertura e la successiva impermeabilizzazione; per il Battisti, avendo già verificato la presenza di un sistema di coibentazione, le opere da realizzare saranno la impermeabilizzazione della copertura e il ripristino dei frontalini e dei cornicioni che risultano ammalorati».

«In equilibrio con il finanziamento a disposizione e l'insieme degli interventi, abbiamo individuato tre priorità delle scuole per raggiungere il maggior vantaggio per l'utenza scolastica» afferma l'assessore ai lavori oubblici, Vincenzo Sinisi, d'intesa con l'assessore alle politiche educative e culturali, Beniamino Marcone. «Le palestre, inoltre, potranno essere messe a servizio delle attività cittadine». «Intento di questa amministrazione è mettere in sicurezza gli edifici scolastici comunali e renderli pienamente funzionali» aggiunge il sindaco De Benedittis. «Le scuole sono il patrimonio pubblico più importante in cui le nuove generazioni crescono e si formano. Sono inoltre uno spazio che può diventare riferimento importante per la vita sociale e culturale dei quartieri e della città. Sono tante le criticità presenti, ma con la determinazione che ci caratterizza le stiamo affrontando passo dopo passo».

Lascia il tuo commento
commenti