La novità

Adeguamento dei centri comunali di raccolta differenziata, fondi anche a Corato

Dalla giunta regionale oltre 9 milioni di euro per 25 Comuni

Attualità
Corato martedì 12 ottobre 2021
di La Redazione
Il centro di raccolta rifiuti Asipu di via Castel del monte
Il centro di raccolta rifiuti Asipu di via Castel del monte © CoratoLive.it

C'è anche Corato tra i 25 Comuni destinatari di fondi per realizzare, ampliare o adeguare i centri comunali di raccolta differenziata di rifiuti. La misura contenuta in una delibera firmata dall’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio e approvata ieri dalla Giunta regionale prevede fondi per oltre 9 milioni di euro.

«Grazie all’erogazione di questi fondi - dichiarano il presidente Emiliano e l’assessora Maraschio - sarà possibile realizzare, ampliare o adeguare circa 25 centri comunali di raccolta differenziata di rifiuti oltre i 74 già finanziati. Accederanno al finanziamento altrettanti progetti, già presentati nell’ambito dell’Avviso pubblico del 2019, per una cifra complessiva di 9 milioni 450mila euro che si aggiungono ai 25 milioni già stanziati. Si tratta di un provvedimento importante sia per quanto riguarda il rafforzamento del nostro ciclo regionale di raccolta, sia nell’ottica della lotta al reato di smaltimento illecito. Parte del fenomeno, infatti, è generato non solo dall’evasione della Tari o dalla mancanza di educazione civica, ma anche dalla difficoltà che alcuni utenti possono riscontrare nel conferire adeguatamente determinate tipologia di rifiuti. Con la delibera approvata in Giunta andremo incontro alle necessità di questa parte di cittadinanza e di diversi comuni pugliesi, che amplieranno o realizzeranno nuove strutture, aumentando così i quantitativi di materiali conferiti correttamente e avviati al riciclo».

Oltre a Corato, gli altri Comuni pugliesi interessati dal provvedimento sono Giurdignano, Ugento, Fasano, Noci, Panni, Castelluccio dei Sauri, Lecce, Diso, Monte Sant’Angelo, Casarano, Valenzano, Muro Leccese, Alliste, Lizzano, Galatina, Lesina, Surano, Villa Castelli, Santa Cesarea Terme, Gallipoli, Cagnano Varano, Morciano di Leuca, Poggio Imperiale, Racale, San Ferdinando di Puglia, San Severo e Palagianello.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Anna56 ha scritto il 14 ottobre 2021 alle 15:36 :

    Più di trecentomila euro, sono tanti, spero che vengano impiegati bene e sopratutto che le isole ecologiche vengano segnalate a caratteri cubitali con i rispettivi orari di apertura e chiusura, tanto da non dare alibi all all'inciviltà diffusa che ancora non conosce queste realtà Rispondi a Anna56

  • fc ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 15:57 :

    Per prima cosa educate gli operatori dei centri raccolta, asfaltate l'ingresso e posizionate correttamente i contenitori in maniera da evitare di fare il lancio delle buste di umido. Per l'altro centro di raccolta (via Bisceglie) ci vorrebbe un premio a chi ha deciso di far parcheggiare le auto fuori, con l'ennesima strada stretta, piene di buche e a doppio senso di marcia. Per risolvere questi problemi ci vuole solo il buon senso del gestore e non solo i finanziamenti. A proposito l'assessore di turno ha provato a recarsi in questi centri raccolta per verificare come viene gestito, oppure la società decide come meglio crede, tanto a pagare sono solo i contribuenti ? #risposte #tuttimuti Rispondi a fc

    Ctarricone ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 18:35 :

    Bravissimo! Ben detto! Ma, tanto, sono parole al vento, purtroppo per noi xoncittadini! Rispondi a Ctarricone

  • G. R. ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 12:45 :

    Speriamo venga asfaltato il piazzale del centro raccolta di Via Castel del Monte Rispondi a G. R.

    Mary ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 19:57 :

    Condivido i commenti di ki mi ha preceduta: ho più volte segnalato al nr. Whatsapp della SANB lo stato di degrado del piazzale antistante l’isola ecologica di via Castel del Monte. Pozzanghere d’nverno e nuvoloni di polvere d’estate che procurano disagi ai cittadini volenterosi e puntuali ( come me)nel conferimento dei rifiuti. Al momento le mie segnalazioni nn hanno sortito l’effetto sperato ! Rispondi a Mary

    Aldo D Introno ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 17:51 :

    Speriamo anche che il Comuni acquisti o espropri quei pochi metri quadri ,di fronte all'ingresso, per asfaltare l'intera sede stradale. Rispondi a Aldo D Introno

    FC ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 21:08 :

    Non si vive più di speranze, caro Aldo, adesso è necessario avere almeno le risposte, le promesse, sono bugie certificate da un anno di totale assenza sulle problematiche più volte denunciate dai cittadini. I rifiuti e le strade sono al primo posto nella graduatoria di una città ormai irriconoscibile e sempre più degradata. Il resto é solo filosofia spicciola. #tuttimuti #tuttiuguali Rispondi a FC

    Antonio51 ha scritto il 13 ottobre 2021 alle 07:29 :

    la colpa dei rifiuti per strada, è colpa del Sindaco che non esce ogni mattina con il carrettino per raccoglierli, vedete la strada che porta all'Oasi, l'hanno appena pulita, e già il CAFONE INCIVILE di turno ha depositato la sua bella busta con un meraviglioso lancio dal finestrino quando a poche centinaia di metri c'è il centro raccolta. FACCIAMO SCHIFO