Nel pomeriggio di oggi

De Benedittis incontra Cannillo: sul tavolo Pnrr, scuola di alta specializzazione e zona industriale

Nell'immediato si procederà alla realizzazione di un convegno sul Pnrr. Contestualmente si aprirà un tavolo di confronto fra tutte le autorità competenti

Attualità
Corato lunedì 27 settembre 2021
di La Redazione
De Benedittis incontra Cannillo: sul tavolo Pnrr, scuola di alta specializzazione e zona industriale
De Benedittis incontra Cannillo: sul tavolo Pnrr, scuola di alta specializzazione e zona industriale © nc

Si è svolto nel pomeriggio di oggi un incontro tra il sindaco, Corrado De Benedittis e l’imprenditore Franco Cannillo. Hanno partecipato anche il vicesindaco, Beniamino Marcone, l’assessore alle attività produttive Concetta Bucci, il presidente della VII Commissione Consiliare, Enzo Mastrodonato, e la responsabile formazione del gruppo Maiora, Lucia Zitoli.

«Si è trattato di un incontro programmatico - scrive nella nota l'amministrazione comunale - segnato da un confronto positivo, che ha fatto seguito allo scambio di lettere pubbliche intercorso tra l'imprenditore e il sindaco. L’esito di tale confronto ha sancito la possibilità di iniziare un rapporto di collaborazione tra imprese e amministrazione comunale. Nell'immediato si procederà alla realizzazione di un convegno sul Pnrr. Contestualmente si aprirà un tavolo di confronto, fra tutte le autorità competenti, per verificare la possibilità di addivenire alla nascita di un ITS (Istituto tecnico superiore ndr). Si intende, inoltre, avviare un serrato confronto su un ripensamento della zona industriale, per proiettarla verso una direzione più moderna ed in grado di rispondere meglio alle esigenze attuali».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • io ha scritto il 28 settembre 2021 alle 10:24 :

    si continua a parlare di pulizia urbana ed extraurbana come se dipendesse solo dalla volontà del sindaco o dell'assessore di turno. Dato che i soldi non piovono dal cielo, dovremmo prima avere idea di cosa potrebbe costare pulire costantemente l'intero territorio e poi trarre le conclusioni. idem per l'asfalto che è in condizioni davvero pietose. Comunque resta il fatto che molti nostri concittadini sarebbero indegni di vivere anche nelle caverne...pochi giorni fa eroici volontari hanno ripulito parte della complanare e già ci sono diverse buste di pattumiera abbandonate. Mai arrendersi ma combattere contro l'ignoranza è davvero dura. Rispondi a io

  • G. R. ha scritto il 27 settembre 2021 alle 22:12 :

    Caro Sindaco bene i progetti futuri, ma nel presente all’attuale zona industriale e artigianale vogliamo iniziare a dare l’impronta di maggiore vivibilità. Le faccio presente che Via Varderuolo, Via San Magno e Via Francavilla sono in condizioni PIETOSE non degne di quelle centinaia di lavoratori che quotidianamente devo fruire di queste arterie stradali. Illuminazione pubblica migliorata tipo led e video sorveglianza sono le pietre miliari da porre SUBITO ancor prima dei convegni e dei progetti. Queste priorità darebbero lo slancio giusto alla ns. città. Rispondi a G. R.

    fc ha scritto il 28 settembre 2021 alle 06:04 :

    Ormai è certo. Non sono in grado di raccogliere le lamentele dei cittadini e non si rendono conto che le strade, i marciapiedi, i rifiuti abbandonati dappertutto, l'ambiente, la viabilità, la sicurezza della città e tanto altro ancora, sono prioritari su tutto il resto. Forse l'imprenditore ha dimenticato che anche le strade che portano alle sue aziende sono quasi impraticabili, come del resto le complanari e le strade adiacenti. Rispondi a fc

  • peppino scaringella ha scritto il 27 settembre 2021 alle 20:55 :

    Bene, Sindaco: avanti tutta per progettare il futuro di Corato post Covid-19, nella ricerca partecipata di nuovi orizzonti di sviluppo socio-economico-culturale della Comunità cittadina con particolare impegno per il mondo del lavoro e della innovazione tecnologica. Rispondi a peppino scaringella