Domande entro le 12 del 13 settembre

Scuola, mancano 9 aule: il Comune vuole affittarle tramite un avviso pubblico

È emersa la necessità di ulteriori spazi da destinare a 5 aule per il Circolo Didattico Fornelli e 4 aule/sezione per la scuola dell’Infanzia Madonna Pellegrina (con spazi per refettorio, laboratorio didattico ed eventuale cucina)

Attualità
Corato martedì 07 settembre 2021
di La Redazione
Un'aula scolastica
Un'aula scolastica © n.c.

A una decina di giorni dall'avvio dell'anno scolastico, il Comune è alla ricerca di spazi da affittare e destinare ad aule scolastiche. Per individuarli, l'ente ha diffuso un apposito avviso pubblico. «Dopo un'analisi del fabbisogno di spazi per garantire il regolare avvio dell’anno scolastico 2021-2022 - si legge nella delibera di giunta che ha definito gli indirizzi dell'avviso - è emersa la necessità di ulteriori spazi da destinare a 5 aule per il Circolo Didattico Fornelli e 4 aule/sezione per la scuola dell’Infanzia Madonna Pellegrina (con spazi per refettorio, laboratorio didattico ed eventuale cucina)».

Tra le caratteristiche richieste, si precisa nell'avviso, gli immobili in locazione dovranno essere «in buono stato e tale da garantire l’idoneità all’uso senza la necessità di interventi immediati di manutenzione salvi gli ordinari adeguamenti per le postazioni didattiche;conforme alla disciplina vigente in materia urbanistica ed edilizia, antisismica, igienico-sanitaria, di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, prevenzione degli incendi, di abbattimento delle barriere architettoniche; conformità alla vigente normativa in termini di risparmio energetico, inesistenza di pesi, gravami, oneri e vincoli. Potranno essere presentate offerte per immobili non aventi quale destinazione d’uso originaria “uso scolastico”. La superficie necessaria è stabilita dalle norme ministeriali in ragione della presumibile popolazione scolastica e degli spazi occorrenti e dovrà ospitare 5 aule didattiche con i relativi servizi, e di una struttura per la scuola dell’infanzia, comprensiva anche di refettorio, laboratorio didattico ed eventuale cucina, anche alla luce delle linee guida del Miur sullo svolgimento delle attività didattiche per il prossimo anno scolastico connesse all’emergenza epidemiologica da covid-19».

I fondi per l'affitto delle aule arrivano dai contributi messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione in favore degli enti locali al fine di garantire la continuità didattica nell’anno scolastico 2021-2022: nello specifico, il Comune di Corato è risultato assegnatario di 126.500 euro.

«Il contratto di locazione che sarà stipulato in esito alla presente procedura - prosegue l'avviso - sarà regolato ai sensi della legge 27/7/1978 n. 392, e decorrerà dalla data di sottoscrizione del relativo contratto e sarà di un anno, con possibilità di rinnovo alla scadenza. Il canone proposto al Comune di Corato non potrà risultare superiore ai valori medi di locazione validi per il Comune, per la fascia/zona di riferimento di ubicazione e per la tipologia in rapporto alle caratteristiche dell’immobile, così come indicati dalla Banca dati delle quotazioni immobiliari dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI). Il canone così stabilito sarà ridotto nella misura del 15% ai fini della quantificazione del canone contrattuale che così determinato verrà corrisposto in rate trimestrali».

Per prorporre domanda, i soggetti interessati dovranno far pervenire la propria offerta tramite Pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.corato.ba.it oppure mediante consegna a mano, o raccomandata all’ufficio Protocollo del Comune di Corato Piazza Marconi - 70033 Corato (Ba) entro le 12 del 13 settembre. Tutti i dettagli sull'avviso pubblico e i modelli per presentare domanda sono consultabili cliccando qui.

«L’indagine conoscitiva - precisa ancora Palazzo di città - sarà finalizzata esclusivamente a ricevere manifestazioni d’interesse per favorire la partecipazione e la consultazione dei soggetti interessati; la presentazione di offerte non potrà pertanto costituire aspettativa per le parti offerenti; non saranno prese in considerazione le offerte presentate da intermediari o da agenzie di intermediazione immobiliare. L'avviso costituisce semplice ricerca di mercato e non impegna né vincola in alcun modo il Comune di Corato. Mentre la presentazione della proposta è impegnativa per i proponenti, non vincola l’Amministrazione alla conclusione del procedimento e, quindi, alla locazione dell’immobile. La valutazione delle proposte economiche e della documentazione sarà espletata da apposita commissione composta da tre dipendenti comunali con specifica esperienza e professionalità nella materia. L’esito della valutazione sarà approvato con apposito provvedimento».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Sapone ha scritto il 08 settembre 2021 alle 07:18 :

    Si potrebbe facilmente instaurare un doppio turno invece di spendere soldi al profitto di Rispondi a Sapone

  • GINO ha scritto il 08 settembre 2021 alle 06:34 :

    Questa è la dimostrazione che qualcuno non adempia al proprio lavoro,non è possibile che a meno di 10 giorni dall'inizio della scuola avere di questi problemi. Se avessi il potere di farlo, andrei in fondo a questa storia. Rispondi a GINO

  • Giancarlo Lotito ha scritto il 08 settembre 2021 alle 04:58 :

    L' ennesimo flop di questa amministrazione , questi dati sono presenti da gennaio 2021 in modo completo per la programmazione, certo che arrivare ad oggi per la ricerca di spazi per ospitare gli alunni significa non essere capace di seguire neanche il mondo scuola. Rispondi a Giancarlo Lotito