I lavori di riqualificazione partiranno il 14 giugno e dureranno 360 giorni per un importo complessivo di circa 485mila euro

Prima pietra per la "Casa della Professoressa" a Roma. Lavori affidati a un'azienda coratina

La sindaca di Roma, Virginia Raggi: «A realizzare materialmente i lavori sarà l'Ebanisteria Caputo, attraverso le tecniche più moderne e l'utilizzo di legno completamente ecosostenibile»

Attualità
Corato mercoledì 09 giugno 2021
di La Redazione
Prima pietra per la
Prima pietra per la "Casa della Professoressa" a Roma. Lavori affidati all'Ebanisteria Caputo © CoratoLive.it

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, e la vicesindaca della città metropolitana, Teresa Maria Zotta, ieri hanno posto la prima pietra della "Casa della professoressa", un edificio in disuso che fa parte del plesso dell’istituto tecnico agrario statale Giuseppe Garibaldi, ubicato nella Capitale. A realizzare i lavori sarà la coratina Ebanisteria Caputo, come ha annunciato la stessa Raggi.

«L'edificio è abbandonato da tempo» ha detto la sindaca. «Una volta riqualificato, diventarà una sorta di vetrina espositiva per la vendita dei prodotti dell'istituto, mentre le due ali laterali potranno essere sede di una mostra di macchine agricole storiche che fanno parte della collezione dell’agrario. A realizzare materialmente i lavori sarà l'Ebanisteria Caputo - ha concluso Virginia Raggi - attraverso le tecniche più moderne e l'utilizzo di legno completamente ecosostenibile».

I lavori di riqualificazione partiranno il 14 giugno e dureranno 360 giorni per un importo complessivo di circa 485mila euro.

Lascia il tuo commento
commenti