La novità

Vaccini anti Covid, dal 10 maggio via alle prenotazioni per la fascia 50-59 anni

Le modalità di prenotazione saranno comunicate entro domenica. Oggi il Direttore Generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce, ha incontrato gli operatori di alcuni hub vaccinali dell’area Nord Barese, tra cui Corato

Attualità
Corato venerdì 07 maggio 2021
di La Redazione
Covid - Centro vaccini ASL Bari in Fiera del Levante
Covid - Centro vaccini ASL Bari in Fiera del Levante © Asl Bari

Saranno aperte da lunedì 10 maggio le prenotazioni delle vaccinazioni anticovid per la fascia 59-50 anni, a partire dai 59enni in ordine progressivo per età, come da indicazioni del Commissario straordinario per l’emergenza covid.

La platea dei pugliesi di età compresa tra i 59 e i 50 anni che devono ancora ricevere la prima dose di vaccino è di 469.832 persone. I 59enni sono 40.066, i 58enni 43.067, i 57enni 43.543, i 56enni 44.636, i 55enni 49.683, i 54enni 49.445, i 53enni 49.630, i 52enni 50.047, i 51enni 49.794 e i 50enni 49.921. In linea con quanto stabilito a livello nazionale dal Commissario straordinario per l’emergenza covid, le prenotazioni saranno avviate con criteri di gradualità e ferma restando la priorità per coloro che presentano comorbidità.

Le modalità di prenotazione saranno comunicate entro domenica.
 
La campagna vaccinale della Puglia si articola dalla prossima settimana su più livelli: priorità ai cittadini con fragilità che vengono vaccinati da medici di medicina generale e centri di cura specialistici; somministrazione delle seconde dosi nei tempi previsti dalle circolari ministeriali; completamento delle fasce over 60 negli hub e centri vaccinali, oltre all'avvio - come detto - delle prenotazioni dai 59 ai 50 anni, gradualmente in ordine di età.

Persone con fragilità. La vaccinazione dei pazienti fragili avviene attraverso i centri di cura specialistici e i medici di medicina generale. Questa fascia di popolazione è prioritaria. È stata raggiunta la totale copertura dei malati oncologici in trattamento attivo in Puglia o che hanno sospeso le cure entro i sei mesi; sono in via di completamento la vaccinazioni dei pugliesi con malattie rare e per raggiungere questo target i centri specialistici lavoreranno anche domani e domenica.
Prosegue anche la copertura di tutte le persone dai 16 anni in su, individuate dal Piano nazionale vaccini anti-Covid-19 come particolarmente fragili. Parallelamente sono in corso le vaccinazioni dei caregiver.
 
Seconde dosi di vaccino. La Regione Puglia sta dando applicazione alla recente circolare del Ministero della Salute con la quale è stato trasmesso il parere tecnico del CTS in merito all’estensione dell’intervallo tra le due dosi dei vaccini a mRNA: secondo il Comitato tecnico scientifico è raccomandabile un prolungamento della somministrazione della seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna nella sesta settimana dalla prima dose. Sono partite inoltre questa settimana le somministrazioni delle seconde dosi per tutto il personale scolastico e delle forze dell’ordine, due fasce di popolazione che erano state individuate come prioritarie dal piano nazionale: in Puglia interessano una platea di circa 100mila persone. La maggior parte di loro è stata vaccinata con Astrazeneca.
 
Completamento fascia over 60. Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età e senza fragilità in Puglia (dati aggiornati alle ore 14) sono: 1 dose: over 80 anni Puglia al 89,6% (dato Italia: 87,8%); 1 dose: 70-79 anni in Puglia al 77% (dato Italia 69,2%); 1 dose: 60-69 anni in Puglia al 42% (dato Italia 41,1%).

Da lunedi sarà riaperta la possibilità di prenotarsi negli hub e centri vaccinali di tutta la Puglia per tutte quelle persone dai 60 anni in su che non hanno ancora ricevuto il vaccino. Ogni singola Asl si sta attivando per raggiungere questa platea e portare a completamento nel minor tempo possibile la vaccinazione di questa fascia di popolazione.

Intanto sono oltre 11.500 le somministrazioni eseguite ieri nei centri della Asl Bari. In particolare sono state inoculate 5.152 prime dosi e 6.371 seconde suddivise tra over 80, over 70 e 60-69enni. Il Direttore Generale della ASL Bari, Antonio Sanguedolce, stamane ha incontrato gli operatori di alcuni hub vaccinali dell’area Nord Barese e della Murgia, a Corato, Bitonto, Grumo Appula e Altamura: «Dobbiamo ringraziare - ha detto - medici, infermieri, amministrativi e volontari per lo sforzo straordinario che stanno compiendo quotidianamente». Negli ultimi sette giorni, i centri vaccinali Asl - con il contributo dei medici di medicina generale - hanno superato le 71mila vaccinazioni.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Immunità di gregge ha scritto il 08 maggio 2021 alle 13:50 :

    Ieri alle 22, dopo aver atteso cinque ore per essere vaccinati, terminato il turno dei medici tutti a casa! Con un pugno di mosche... Altro che 50.000.000 di dosi al giorno e robba varia... Rispondi a Immunità di gregge

  • luigi ha scritto il 08 maggio 2021 alle 07:15 :

    preoccupatevi piuttosto della mancanza di vaccini e non di che vaccino sarà inoculato, ieri chi era prenotato alle 11.00 è uscito alle 17.00 e gente prenotata alle 17.00 è uscita dopo le 21,00 senza essere vaccinata e rimandata a stamane, il sottoscritto come tantissimi abbiamo atteso dalle 16,00 alle 20,00 per la somministrazione perchè mancavano i vaccini, se avete timore non andateci tanto se andate andrete per scassare i cartoni. Rispondi a luigi

  • Filippo ha scritto il 07 maggio 2021 alle 18:49 :

    Ecco esatto, vorrei saperlo anch'io, che vaccino verrà inoculato?? Rispondi a Filippo

  • luigi ha scritto il 07 maggio 2021 alle 16:21 :

    si ma alla fascia 59 - 50 che vaccino sara' somministrato ? Rispondi a luigi

    Gigi Gusto ha scritto il 08 maggio 2021 alle 03:00 :

    Guarda che non sei al supermercato dove scegli la marca della carta igienica Rispondi a Gigi Gusto

    luigi ha scritto il 08 maggio 2021 alle 14:59 :

    infatti era solo uha domanda..perche' hanno cosi pubblicizzato che aprono ai 59 50 ma da nessuna parte e' scritto quale vaccino...giusto per sapere...anche se immagino....visto che il grande Commissario ha necessita' di consumare certe scorte... Rispondi a luigi