L'arancione, tornato lunedì scorso a colorare la Puglia, ha permesso nuovamente agli ambulanti di riprendere a lavorare

Torna il mercato, gli ambulanti: «Poche vendite al rientro, questa volta è stata davvero dura»

Nonostante il via vai, dietro i sorrisi di cortesia verso i clienti, tra gli operatori si cela grande timore per il futuro e tanta delusione

Attualità
Corato lunedì 03 maggio 2021
di Francesco De Marinis
Il mercato
Il mercato © CoratoLive.it

Quarantanove giorni dopo, riecco il mercato. L'arancione, tornato lunedì scorso a colorare la Puglia, ha permesso nuovamente agli ambulanti di riprendere a lavorare. Un sabato nuvoloso ma caldo, che ha portato tanti coratini a popolare l'area mercatale compresa tra via Prenestina e via Casilina. 

Nonostante il via vai, dietro i sorrisi di cortesia verso i clienti, tra gli operatori si cela grande timore per il futuro e tanta delusione. «Guarda tutte queste persone, - ci dice uno di loro - passano ma non comprano. Sono usciti per fare qualcosa di diverso, per rivedere qualche amico, ma in realtà non hanno l'esigenza di acquistare».

«Se la sera non puoi uscire per il lockdown, non puoi festeggiare, non puoi andare a mangiare una pizza - aggiunge un ambulante che vende abiti da sera e da cerimonia - di sicuro non hai bisogno di un vestito». «C'è chi - spiega un altro - ha imparato ad usare internet e ad acquistare da lì a prezzi competitivi che noi non possiamo sostenere».

Nel video che accompagna il pezzo abbiamo ascoltato tre tra i pochi operatori coratini che, con le loro bancarelle, sono presenza fissa al mercato. Tra gli altri che vengono da Andria, Canosa, Bitonto e Bisceglie, c'è chi ha preferito non parlare ma, a microfoni spenti, ha spiegato che c'è anche chi si è indebitato e molti non sono riusciti a pagare i fornitori.

Questa terza ondata è stata la più difficile da superare. A differenza della prima, sono pochi i risparmi in cassa e quasi tutti non sono riusciti ad avere ristori dal Governo. «Ci hanno abbandonati», è la frase più ripetuta. Rimane la speranza di tornare nuovamente a vendere come al rientro, l'anno scorso e soprattutto di buttarsi alle spalle - con le riaperture - due anni difficili.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • dina di ha scritto il 03 maggio 2021 alle 08:59 :

    L'aspirazione degli ambulanti ( essere aiutati dal Governo) è giusta. ma difficilmente realizzabile, poichè la sinistra aiuta i dipendenti pubblici, suo serbatoio di voti, non certo gli autonomi,le partite Iva,i commercianti ,gli artigiani. Rispondi a dina di