Comunicazione sociale

“Free Patrick Zaki”: il Comune aderisce all’iniziativa "Poster for tomorrow"

«Lanciamo un messaggio forte per chiederne la liberazione al più presto» afferma l’assessore alle Politiche Educative e Culturali, Beniamino Marcone

Attualità
Corato sabato 20 febbraio 2021
di La Redazione
“Free Patrick Zaki”: il Comune aderisce all’iniziativa Poster for tomorrow
“Free Patrick Zaki”: il Comune aderisce all’iniziativa Poster for tomorrow © n.c.

Il sindaco e l’amministrazione comunale hanno aderito all'iniziativa di comunicazione sociale Poster For Tomorrow, che quest'anno dedica un'edizione speciale a Patrick Zaki, lo studente egiziano dell'Alma Mater Studiorum di Bologna, detenuto da un anno in Egitto per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media.

Da qualche giorno sono stati affissi negli spazi pubblici comunali e nelle scuole secondarie di secondo grado i 10 migliori poster, selezionati da una giuria internazionale tra gli oltre 900 inviati da circa 50 Paesi in tutto il mondo. Uno di questi poster è stato stampato su un pannello in pvc e affisso sulla facciata del Comune in piazza Matteotti.

«Patrick Zaki subisce da un anno una carcerazione preventiva come prigioniero di coscienza, detenuto esclusivamente per il suo lavoro in favore dei diritti umani e per le opinioni politiche espresse sui social media» afferma l’assessore alle Politiche Educative e Culturali, Beniamino Marcone. «Con questa adesione vogliamo sottolineare quanto sia fondamentale la relazione con le organizzazioni della società civile fondamentali per lo sviluppo di modalità, progettualità e attività che promuovano e difendano i diritti di tutti e di tutte. Abbiamo aderito con convinzione proprio perché questa è una mobilitazione che ha visto lavorare fianco a fianco la società civile, le università, i Comuni.  Aderendo all’iniziativa di Poster For Tomorrow convintamente esprimiamo solidarietà nei confronti dello studente egiziano e uniti a tanti comuni italiani lanciamo un messaggio forte per chiederne la liberazione al più presto

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Aeldus ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 14:08 :

    Caro Sindaco e cara amministrazione Non ricordo alcuna manifestazione, né protesta, né cenno verso i pescatori ITALIANI sequestrati in Libia. Come mai? Preoccupiamoci PRIMA di noi italiani che degli altri Rispondi a Aeldus

    Mario Ferrante ha scritto il 20 febbraio 2021 alle 19:24 :

    Ci mancava solo il commento idiota. Grazie Aeldus per averci pensato tu! Rispondi a Mario Ferrante

    Maurizio ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 18:03 :

    Idiota!? Perché? ......forse non la pensa come Lei e Lei dovrebbe rispettare il pensiero altrui. Non faccia il comunista radical chic! Rispondi a Maurizio